menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Celebrata la 13esima Giornata per la Custodia del Creato: "Coltivare l’alleanza con la terra"

L’Arcivescovo di Ravenna – Cervia Monsignor Lorenzo Ghizzoni, che nella sua omelia ha approfondito il tema della crisi ecologica soffermandosi sull’esigenza di una rinnovata alleanza tra uomo e ambiente

Si è svolta lo scorso 1 settembre, presso la Parrocchia San Severo Vescovo di Savio, la 13esima Giornata per la Custodia del Creato con il titolo “Coltivare l’alleanza con la terra”, organizzata dall’Archidiocesi di Ravenna – Cervia e dalla Diocesi di Faenza – Modigliana in collaborazione con Coldiretti Ravenna, con il Gruppo Carabinieri Forestale di Ravenna e con la partecipazione delle Chiese Ortodosse.

La celebrazione religiosa, a cui hanno presenziato varie autorità militari e civili della provincia di Ravenna, rappresentanti Lions e Rotary ravennati è stata presieduta dall’Arcivescovo di Ravenna – Cervia Monsignor Lorenzo Ghizzoni, che nella sua omelia ha approfondito il tema della crisi ecologica soffermandosi sull’esigenza di una rinnovata alleanza tra uomo e ambiente che porti non solo a rispettare il luogo in cui si vive, ma anche a custodirlo in vista di un nuovo modello di sviluppo sostenibile. Gli stessi temi sono stati ripresi e sviluppati anche negli interventi conclusivi della celebrazione effettuati dal Rappresentante delle Chiese Cristiano Ortodosse di Ravenna, padre Daniel Gavril Vesea; dal Comandante del Gruppo Carabinieri Forestale di Ravenna, Colonnello Giovanni Naccarato che ha richiamato l’attenzione sui cambiamenti climatici in atto che determinano perdite di vite umane e distruzione di famiglie, comunità e culture oltre a creare danni ingenti al territorio, alle produzioni agricole ed alla necessità di creare un legame nuovo tra la vita umana di qualità ed ambiente, indirizzato a gestire i propri comportamenti in modo sostenibile, mirando al soddisfacimento delle esigenze presenti senza compromettere la possibilità delle future generazioni di sopperire alle proprie; e infine dal Presidente di Coldiretti Ravenna Nicola Dalmonte che si è soffermato, in particolare, sulla necessità di unire la tutela della terra ad uno sviluppo che possa assicurare nuove opportunità ai più giovani, a chi intraprende il lavoro di imprenditore agricolo mettendo in gioco tutto se stesso e confidando in traiettorie di futuro sostenibili.

“Solo così – ha concluso il Presidente di Coldiretti – potrà proseguire portando buoni frutti l’alleanza tra la terra e chi la coltiva”. Ha concelebrato l’incontro di preghiera l’Arcivescovo di Faenza - Modigliana Monsignor Mario Toso. Al termine della funzione, tutti gli intervenuti hanno potuto degustare alcuni prodotti agroalimentari tipici del territorio romagnolo offerti da Coldiretti Ravenna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento