Pasqua, entra nel vivo la Settimana Santa: venerdì la Via Crucis cittadina

Domenica è la Pasqua di Resurrezione: il vescovo celebrerà la messa alle 10 in carcere a Ravenna e alle 11.30 in Cattedrale

E’ iniziata con la Domenica delle Palme, rievocazione dell’ingresso festante di Gesù a Gerusalemme, la Settimana Santa in preparazione alla Pasqua di risurrezione, il giorno più importante del calendario liturgico cristiano. In tutte le chiese sono stati distribuiti ramoscelli di ulivo come simbolo di pace e in ricordo dell’episodio biblico. Mercoledì si è svolta la messa crismale, con il vescovo di Ravenna e Cervia, monsignor Lorenzo Ghizzoni, che ha consacrato anche il Crisma, l’Olio dei Catecumeni e l’Olio degli Infermi, che saranno utilizzati nel corso l’anno per la celebrazione dei sacramenti.

La Settimana Santa entrerà nel vivo con la messa in "Coena Domini" istitutiva dell’eucaristia, culminante nella lavanda dei piedi a 12 persone, la stessa che “donò” Gesù agli apostoli durante l’Ultima Cena. Al termine della liturgia si “spoglia” l’altare maggiore e si toglie l’eucarestia dal tabernacolo, che viene riposta in un altare provvisorio adornato di fiori e luci, immagine del sepolcro di Gesù davanti al quale le persone si fermano in preghiera durante il triduo.

Altri aspetti importanti del cerimoniale sono lo svuotamento delle acquasantiere, in attesa che vi sia collocata l’acqua benedetta durante la veglia pasquale, e la “legatura” delle campane (oggi saremmo meglio parlare di spegnimento), che rimarranno mute sino alla notte di Pasqua quando annunceranno la risurrezione di Cristo. “La parola ebraica pesach – si legge in wikipedia - significa “passare oltre”, “tralasciare”, e deriva dal racconto della decima piaga, nella quale il Signore vide il sangue dell'agnello sulle porte delle case di Israele e passò oltre, colpendo solo i primogeniti maschi degli egiziani, compreso il figlio del faraone”. L'appuntamento è alle 18 in Cattedrale alla presenza del vescovo Ghizzoni. Seguirà l'adorazione eucaristica fino alle 21. 

Il giorno di Venerdì Santo è invece dedicato alla rievocazione della passione e morte di Cristo. Alle 15.30 il vescovo celebrerà la liturgia della passione e adorazione della croce nella Concattedrale di Cervia. Seguirà l'adorazione alla croce fino alle 21. Alle ore 20.30 a Ravenna guiderà la Via Crucis cittadina con partenza da piazza Anita Garibaldi nella basilica di San Giovanni Evangelista. Sabato Ghizzoni presiderà la solenne Veglia Pasquale e il battesimo di alcuni adulti in Cattedrale. Per l'intera giornata in chiesa saranno a disposizione i sacerdoti per le confessioni. Domenica è la Pasqua di Resurrezione: il vescovo celebrerà la messa alle 10 in carcere a Ravenna e alle 11.30 in Cattedrale. Lunedì di Pasquetta le messe seguiranno l'orario festivo: 8, 10, 11,30 e 18.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Dopo 56 anni e 3 generazioni chiude lo storico supermercato: "A quell'epoca in paese c'erano 4 negozi"

  • Dramma sui binari: muore investito da un treno

  • Maxi festino nascosti in casa tra assembramenti e droga: 34 ragazzi nei guai

  • A 26 anni 'sfida' il Covid e apre una pizzeria: "Faremo una pizza 'diversamente napoletana'"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento