Oltre 300 tra bambini e ragazzi nei centri estivi di Bagnacavallo e Villanova

Nei giorni scorsi si sono tenute le feste finali di Creen (nido), Creem (scuola dell’infanzia), Cree (scuola primaria) e Tric Troc, per ragazzi dai 10 ai 15 anni

Sono stati 328 i bambini e i ragazzi che hanno frequentato quest’anno i centri estivi promossi a Bagnacavallo e Villanova dai Servizi Educativi dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna e dal Comune di Bagnacavallo. Nei giorni scorsi si sono tenute le feste finali di Creen (nido), Creem (scuola dell’infanzia), Cree (scuola primaria) e Tric Troc, per ragazzi dai 10 ai 15 anni. "Il clima festoso con cui si sono conclusi i centri ricreativi estivi testimonia ancora una volta il gradimento di bambini, ragazzi e famiglie per questo importante servizio - commenta l'assessore alle Politiche educative del Comune di Bagnacavallo, Ada Sangiorgi -. I nostri centri estivi hanno dato prova quest’anno di saper coniugare la qualità della loro proposta educativa alla capacità di rinnovarsi. Penso ad esempio alla partecipazione al concorso di produzione di videoclip Ri-gira Bagnacavallo promosso dal Lions Club con il patrocinio del Comune e la collaborazione di Cercare la Luna e Radio Sonora. A queste associazioni e a tutte le altre che collaborano alle attività promosse dall'Amministrazione va il nostro ringraziamento".

Il concorso ha coinvolto ragazzi e ragazze durante le attività del Tric Troc, che con la supervisione di videomaker specializzati hanno realizzato videoclip per luoghi, storie e segreti di Bagnacavallo. I riconoscimenti ai migliori video verranno consegnati nell'ambito di un'iniziativa che sarà organizzata assieme all'Istituto comprensivo Berti all'inizio del nuovo anno scolastico. Sono state molte anche le conferme fra le proposte dei centri estivi, con attività laboratoriali affiancate a quelle ludico-educative. Tante sono state le uscite didattiche che, grazie all'utilizzo dei pullman messi a disposizione dal Comune, hanno consentito di raggiungere castelli, piscine, parchi e spiagge e hanno arricchito le conoscenze naturalistiche e ambientali di bambini e ragazzi. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per quanto riguarda i centri estivi 0-6 anni, gestiti dalla Cooperativa sociale Zerocento, quest'anno è stata data poi la possibilità alle famiglie dell'Unione dei Comuni della Bassa Romagna di iscriversi a due turni extra. Presso il nido in via Confalonieri fino al 12 agosto sono accolti 9 bambini, mentre prima della riapertura della scuola dell'infanzia statale (prevista per il 15 settembre) ci sarà un'altra apertura straordinaria dal 29 agosto al 14 settembre. Tali servizi integrativi sono possibili grazie al nuovo regolamento dei Servizi educativi dell'Unione che prevede una maggiore flessibilità organizzativa rispetto al passato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Apre un nuovo supermercato: "Risanata un'area dismessa e investiti 5 milioni di euro"

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

  • Coronavirus, due positivi a scuola: quarantena per alunni e docenti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento