Certificato falso per girare con l'auto sequestrata: appiedata una truffatrice seriale

E' stato infatti accertato che ha percorso oltre 5mila chilometri da quando era stata fermata dalla Polstrada, fino a quando non ha “sbattuto” nel posto di controllo della Polizia Locale a Faenza

Fermata, alla guida della sua auto, in piazza Cesare Battisti a Faenza, ha mostrato agli agenti della Polizia Locale un’assicurazione falsa. La cosa non ha però ingannato gli agenti della locale che non solo, hanno riconosciuto il documento falso ma, hanno anche accertato che la donna è risultata essere già stata fermata dalla Polizia Stradale il 10 aprile 2020 a Casalecchio di Reno. Ad essere denunciata è stata una imolese di 45 anni.

Anche in quella occasione gli agenti avevano accertato che il veicolo era senza la prescritta copertura assicurativa, ed avevano provveduto pertanto a sequestrare l’auto ed a affidargliela intimandogli di non circolare fino all’avvenuto pagamento dell’assicurazione. Per ovviare, tale impedimento la signora si è procurata un certificato falso ed ha ricominciato a circolare tranquillamente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E' stato infatti accertato che ha percorso oltre 5mila chilometri da quando era stata fermata dalla Polstrada, fino a quando non ha “sbattuto” nel posto di controllo della Polizia Locale a Faenza. Qui gli agenti dopo, aver accertato la “furbata” hanno proceduto al fermo coatto del veicolo a mezzo carro attrezzi per la successiva confisca dello stesso e all’immediato ritiro della patente di guida della donna per la successiva revoca che verrà disposta poi dalla Prefettura. La donna risulta avere sulle spalle anche diverse denunce per truffe e, gli agenti, non escludono si potesse trovare in città per tale tipo d'attività illecita. Anche se ora, avendo perso in un colpo patente e auto, avrà forse più difficoltà. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, nuova stretta in vista: a rischio chiusura ristoranti, parrucchieri e palestre

  • Verso un nuovo decreto: coprifuoco, scuola al pomeriggio e restrizioni per i locali

  • Il premio 'Cucina dell'anno' a una locanda romagnola: "Siamo orgogliosi"

  • Coronavirus, il nuovo dpcm: piscina e palestre sotto esame. Dalle 21 possibili coprifuoco

  • Il Coronavirus torna nelle case di riposo: positivi 14 anziani e 3 oss

  • Folle inseguimento sulle auto rubate nella notte: finisce con un incidente

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento