Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

Cervia, cambio della guardia al Comando dell’Ufficio Locale Marittimo

Il sindaco Luca Coffari ha incontrato il Maresciallo Vincenzo Petrella, Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Cervia dal 2011 e il Maresciallo Massimo Russo, che subentra al suo posto

Cambio della guardia al Comando dell’Ufficio Locale Marittimo di Cervia. Il sindaco Luca Coffari ha incontrato il Maresciallo Vincenzo Petrella, Comandante dell’Ufficio Locale Marittimo di Cervia dal 2011, che passa a ricoprire altro incarico e il Maresciallo Massimo Russo, che subentra al suo posto e proviene dalla Capitaneria di Porto di Rimini. Il sindaco ha ringraziato il Maresciallo Petrella per il lavoro svolto con alta professionalità e per la disponibilità sempre dimostrata nel collaborare proficuamente con l’amministrazione e le altre istituzioni e realtà del territorio, in particolare per la sua presenza costante e il suo impegno nelle situazioni di emergenza e di contrasto all’abusivismo. Al Maresciallo Russo ha portato un caloroso benvenuto a nome di tutta la città, "rinnovando la più sincera stima e fiducia, nella certezza che lo stretto rapporto di collaborazione fra le istituzioni e il tessuto sociale e civile della città continuerà anche in futuro, ed elogiando il lavoro encomiabile che sta svolgendo la Guardia costiera per la salvezza delle vite in mare e per la tutela della legalità".

Sei anni intensi trascorsi al comando della Capitaneria di porto di Cervia con risultati importanti nelle operazioni di contrasto alla vendita di prodotti ittici non conformi, alla lotta all’ambulantato, alla difesa dell’ambiente marino e costiero, allo sviluppo dell’area portuale e diportistica con un occhio alla sicurezza della navigazione. Poco meno di un centinaio le persone soccorse durante il Comando di Petrella e circa una tonnellata di pesce posto sotto sequestro e poi distrutto per mancanza di etichettatura necessaria per garantire la bontà del prodotto e la tracciabilità dello stesso. “Ringrazio il Sindaco, la città di Cervia, i suoi cittadini e tutta l’amministrazione comunale per avermi accolto benissimo e dalla cui città ho ricevuto tantissimo - ha dichiarato il comandante Petrella - Un periodo di enormi soddisfazioni che porterò sempre nel cuore. Un ringraziamento particolare a tutte le forze di polizia locali dalle quali ho avuto sostegno e comprensione anche nelle circostanze più difficili. Un ringraziamento ai miei collaboratori, che mi hanno consentito di raggiungere pienamente gli obiettivi prefissati, e al Comando Regionale della Direzione Marittima di Ravenna per avermi guidato nella difficile azione di Comando dandomi l’opportunità di esprimermi sempre ed in ogni circostanza. Lascio il Comando al collega massimo Russo, persona qualificata e preparata a cui auguro di raggiungere i massimi risultati”.

"Arrivato a fine 2011 - ricorda Petrella - mi sono occupato di svariati settori: dai controlli demaniali alla repressione della pesca di frodo, alla vigilanza delle attività portuali al rispetto delle ordinanze balneari nella stagione estiva con una accurata vigilanza sia in mare che a terra posta a tutela dei bagnanti e a salvaguardia della vita umana in mare in un territorio di competenza abbastanza vasto". Attività seguite personalmente dal Comandante come la lotta vinta all’ambulantato (i primi, tra l’altro, a fare verbali “educativi” ai turisti proprio per disincentivare il mercato abusivo), lo sviluppo del porto canale dove dopo tanti anni si è proceduto al dragaggio con contestuale miglioramento della navigabilità per pescatori, diportisti e barche da traffico passeggeri, sino a debellare gli ormeggi selvaggi sotto costa alla Bassona e per finire gli stradelli nei retro bagni di Pinarella, dove oggi la circolazione e la sosta delle auto sul demanio marittimo risultano ripristinate. Numerose le attestazioni di stima per il lavoro svolto, come il “premio Cinquestelle” organizzato dalla famiglia Batani, il riconoscimento per la difesa della costa e del demanio marittimo ricevuto dall’associazione “Amici della pineta di Milano Marittima” e ultimo quello della cooperativa Aurelio Saffi/Endas per i numerosi salvataggi in mare effettuati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, cambio della guardia al Comando dell’Ufficio Locale Marittimo

RavennaToday è in caricamento