menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cervia chiede al Governo di abbassare i canoni demaniali per la pesca sportiva

Il canone viene applicato indistintamente a tutte le concessioni, comprese quelle di limitate dimensioni (es. noleggi natanti, scuole vela, ecc.) e/o durata (es. manifestazioni sportive, ricreative, culturali), nonché ai presidi di pesca sportiva

L’amministrazione comunale di Cervia ha inviato al presidente del Consiglio dei Ministri, al Ministero delle Infrastrutture e per conoscenza al Presidente della regione Emilia-Romagna la richiesta di abbassare i canoni demaniali per i piccoli presidi di pesca sportiva.

Il Ministero delle Infrastrutture nel 2020 ha stabilito che la misura minima del canone per le concessioni demaniali marittime, comprese anche quelle lacuali e fluviali, è di 2.500 euro annui. Il canone viene applicato indistintamente a tutte le concessioni, comprese quelle di limitate dimensioni (es. noleggi natanti, scuole vela, ecc.) e/o durata (es. manifestazioni sportive, ricreative, culturali), nonché ai presidi di pesca sportiva.

Questi particolarmente, in alcune realtà territoriali come quella di Cervia, rappresentano un'occasione di socializzazione e un fenomeno di identità storica importante, legato a tradizionali stili di vita, nonché preziose risorse per la tutela ambientale e la salvaguardia di un ecosistema. La scelta di portare l'importo minimo del canone demaniale a 2.500 eirp annui, ugualmente per questi piccoli presidi di dimensioni assai ridotte (inferiori ai 10 metri quadri), presenti anche nel territorio cervese, ha costretto molti concessionari alla rinuncia, riconsegnando i beni alla proprietà.

"Purtroppo questa scelta, che forse a livello ministeriale può apparire di poco significato, porta invece alla fine di storie personali e sociali, di fenomeni identitari e di tutela del territorio, con spiacevoli conseguenze - commenta l'assessore Michela Brunelli - Per questo abbiamo chiesto al Governo di rivedere tale decisione, tenendo conto delle diverse tipologie ed esperienze territoriali, che potrebbero non essere tutte note a livello ministeriale. Inoltre abbiamo chiesto altresì al Presidente della Regione Emilia-Romagna di sostenerci in questa richiesta".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Occhi al cielo per ammirare la Superluna "rosa" di aprile

Cronaca

A Lido di Dante spuntano i nuovi "murales" dedicati al Sommo Poeta

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento