Cervia firma l'ordinanza balneare: "Pronti ad accogliere tutti in sicurezza"

Da sabato 23 maggio si potrà accedere tranquillamente alla spiaggia anche per l’elioterapia e tutte le attività connesse. Tutto però seguendo scrupolosamente le misure anti-covid

L’ordinanza balneare firmata dal Comune di Cervia dà avvio alla stagione turistica. Da sabato 23 maggio si potrà accedere tranquillamente alla spiaggia anche per l’elioterapia e tutte le attività connesse. Tutto però seguendo scrupolosamente le misure anti-covid.

Infatti gli stabilimenti balneari, per l'anno 2020, devono esercitare l'attività nel rispetto delle misure di sicurezza previste dai Protocolli allegati n. 2 e n. 6 del Decreto del Presidente della Regione n 82/2020. Le strutture balneari possono svolgere attività connesse all'elioterapia, alle attività sportive, culturali, ludiche e di intrattenimento solo se non prevedono assembramenti e consentono il rispetto dei principi di distanziamento individuale stabiliti per il contenimento del Covid-19 e in particolare nei limiti e con i vincoli e le indicazioni stabiliti dall'Ordinanza balneare straordinaria della Regione Emilia-Romagna e per tutto quanto attiene le rispettive licenze commerciali.

In merito alla possibilità di svolgere manifestazioni, eventi, intrattenimenti occorre rimettersi ai divieti e alle disposizioni statali in materia di misure per la mitigazione del rischio Covid-19. Sono comunque vietate le manifestazioni di breve durata indicate al comma 2 dell'art 4 dell'Ordinanza balneare n.1/2019 della Regione Emilia-Romagna se possono determinare assembramenti e non può essere garantito il distanziamento interpersonale di almeno un metro. Sono inoltre vietati gli intrattenimenti danzanti e gli eventi musicali di qualsiasi genere, con la sola eccezione di quelli esclusivamente di "ascolto" con postazioni sedute che garantiscano il distanziamento interpersonale. E' inoltre vietata qualsiasi forma di aggregazione che possa creare assembramenti (es: ballo, happy hours, degustazioni a buffet, etc.) con conseguente divieto di pubblicità in qualsiasi forma che promuova attività volte a favorire raggruppamenti e assembramenti. Questo per garantire la sicurezza dei nostri turisti, e dei nostri cittadini.

Ha dichiarato il sindaco di Cervia Massimo Medri: “L’obbiettivo della Pubblica Amministrazione è quello di riuscire a svolgere tutta la stagione balneare in sicurezza, senza rischiare di chiudere le attività per un rialzo dei contagi. Vi chiedo pertanto di attenervi scrupolosamente a quanto prevede l'ordinanza, il mancato rispetto delle regole può rappresentare un pericolo per l’intera comunità. Auguro a tutti gli operatori un buon inizio di stagione, e invito in turisti a recarsi presso la nostra località e rispettare le regole. Cervia è pronta ad accogliere tutti in sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Addio a Tommaso Sintini, ex pallavolista e veterinario: "Una bontà fuori dal comune"

  • Drammatico tamponamento mortale, il disperato volo dell'elicottero non riesce a salvargli la vita

  • Una giovane stilista romagnola conquista il principe Carlo con i suoi abiti

  • Gruppo multato sul Fumaiolo: "La libertà ha un prezzo più alto, continueremo a incontrarci"

  • Il Coronavirus strappa alla vita un 50enne: 130 nuovi casi nel ravennate

  • Parrucchieri, estetisti, gommisti fuori dal proprio Comune: si possono raggiungere?

Torna su
RavennaToday è in caricamento