rotate-mobile
Martedì, 17 Maggio 2022
Cronaca Cervia

Fondo di Solidarietà per le "utenze deboli" del Servizio Idrico Integrato

Le domande di accesso al Fondo di Solidarietà sono finalizzate per ottenere un rimborso relativamente alle utenze pagate nel 2011

La Giunta Comunale di Cervia ha approvato il sostegno per le “utenze deboli” del servizio idrico integrato. Le domande di accesso al Fondo di Solidarietà sono finalizzate per ottenere un rimborso relativamente alle utenze pagate nel 2011 e si possono presentare a partire dal 21 maggio  fino al 31 luglio. Le linee di indirizzo del Fondo di Solidarietà sono state concordate e condivise con i Sindacati, che hanno lavorato di concerto con l’Amministrazione comunale per individuare i criteri e le modalità, offrendo la loro disponibilità anche per l’assistenza operativa per la la compilazione delle domande.

Per poter presentare domanda bisogna essere residenti nel Comune di Cervia almeno dal 1° gennaio 2011 all’indirizzo dell’utenza per la quale si presenta richiesta; non aver percepito da parte del Comune di Cervia per lo stesso anno contributi per l’utenza idrica; essere in regola con i pagamenti del servizio idrico integrato. Inoltre bisogna rientrare nelle seguenti fasce ISEE: Fascia 1: da 0 a 2500 euro; Fascia 2: da 2.500,01 euro 8mila euro.

La domanda può essere presentata  al “CERVIAINFORMA” dove sono reperibili i moduli per la compilazione della domanda o spedita mezzo posta al Comune di Cervia, Piazza Garibaldi n. 1 – 48015 Cervia (RA). La modulistica è scaricabile anche dal sito Internet del Comune di Cervia. Per l’assistenza alla compilazione del modulo relativo alle richieste di contributo è possibile  rivolgersi ai CAF dei Sindacati: CGIL (P.za Ospedale 1 - 0544-973350);  CISL (V. Ospedale, 8 - 0544-973258);   UIL (P.za Resistenza, 2 -  0544-71578).

<<E’ questo un ulteriore aiuto nei confronti delle fasce deboli – ha dichiarato l’assessore Fabiola Gardelli –  a cui l’amministrazione comunale ha sempre dedicato un impegno particolare, per non venire a meno a quei principi di solidarietà e sussidio nei confronti di chi ha più bisogno. La concertazione con i Sindacati su questo fronte ha portato risultati importanti e continueremo a lavorare, affinché anche in futuro possano essere mantenute tali politiche di sostegno>>.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fondo di Solidarietà per le "utenze deboli" del Servizio Idrico Integrato

RavennaToday è in caricamento