Cronaca Cervia

Cervia, gli studenti delle medie ricordano le vittime della mafia

L’incontro online è stata l’occasione per diffondere nella scuola e nella comunità i valori della legalità e della coscienza civica

Nella giornata di giovedì 18 marzo gli studenti di seconda media dell’Istituto Comprensivo 3 di Cervia sono stati impegnati nella iniziativa della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime di mafia”, che si celebra il 21 marzo. L’iniziativa è alla sua ventiseiesima edizione ed è riconosciuta ufficialmente dallo Stato con la legge n.20 dell’8 marzo 2017. 

L’incontro avvenuto in webinar è stata l’occasione per condividere i lavori di studenti e insegnanti per contribuire a sensibilizzare nella scuola e nella comunità i valori della legalità e la coscienza civica di cittadini responsabili e consapevoli. La giornata si è conclusa con l’emozionante lettura da parte degli studenti dei nomi delle bambine e dei bambini vittime di mafia. 

"Ascoltare i nomi delle vittime scanditi con cura, - ha dichiarato l’assessore Cesare Zavatta - è stato un modo per far rivivere quelle bambine e quei bambini; per non far morire le idee e gli esempi di chi ha combattuto le mafie a viso aperto e non ha ceduto alle minacce e ai ricatti che gli imponevano di derogare dal proprio dovere professionale e civile; ma anche di chi, suo malgrado, si è ritrovato casualmente a essere vittima di una strage. Storie pulsanti di vita, di passioni, di sacrifici, di amore".

L’evento è stato organizzato dalla Polizia locale di Cervia con Istituto Comprensivo 3 con l’associazione Libera Ravenna è stato condotto da Michele Dotti con la presenza dell’Assessore alla Pubblica Istruzione Cesare Zavatta, del Dirigente Scolastico Prof. Paolo Taroni, del Vice Comandante della P.L. Giunchi Roberto e delle rappresentanti del Direttivo Libera Ravenna  Alice Casadei e Valeria Bellante.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, gli studenti delle medie ricordano le vittime della mafia

RavennaToday è in caricamento