Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Cervia

I bagnini di Cervia investono 60mila euro per la lotta ai venditori abusivi

La Cooperativa bagnini di Cervia ha firmato il rinnovo dell'accordo di collaborazione per la lotta contro l'abusivismo che si è tenuto nell'ambito del convegno sul tema della "Lotta alla contraffazione"

La Cooperativa bagnini di Cervia in prima fila oggi alla Camera di Commercio di Ravenna per il rinnovo dell’accordo di collaborazione per la lotta contro l’abusivismo, rinnovo che si è tenuto nell’ambito del convegno sul tema della “Lotta alla contraffazione”. La firma è stata apposta alla presenza del Prefetto Giovanni Russo e dei sindaci di Ravenna e di Cervia, Michele de Pascale e Luca Coffari, del Comandante Regionale Emilia-Romagna, della Guardia di Finanza Giuseppe Gerli e del presidente della Camera di commercio Natalino Gigante.

L’intervento dell’anno scorso ha raggiunto risultati di assoluto rilievo che si sono tradotti nella totale regressione dell'abusivismo sulle spiagge di Cervia-Milano Marittima. La Cooperativa bagnini di Cervia anche quest’anno, come nel 2016, contribuisce con la somma di 60mila euro a favore delle misure di scurezza aggiuntive che vengono dislocate lungo le spiagge di Cervia. Il corpo speciale dei vigili ha già iniziato il pattugliamento delle spiagge ed è stata apposta in tutti gli stabilimenti balneari la cartellonistica di divieto rivolta ai turisti che sono suscettibili di una multa in caso di acquisto di prodotti e servizi da venditori abusivi.

 “Anche quest’anno grazie alla forte volontà dei soci della cooperativa – afferma il consigliere Danilo Piraccini – sosteniamo il progetto di lotta contro l’abusivismo sulle spiagge di Cervia che si colloca nell'ambito delle diverse iniziative provinciali che la Prefettura di Ravenna ha da tempo avviato per contrastare la contraffazione e, più in generale, ogni forma di abusivismo commerciale. Il nostro contributo di straordinaria importanza, pari di 120.000 euro per due anni, erogato in appena 12 mesi rappresenta in maniera pragmatica la determinazione e la fiducia posta alle istituzioni dalla Cooperativa Bagnini di Cervia. Un riconoscimento meritato dal valore del progetto avviato rispetto a chi nel tempo invocava l'esercito sulle strade e sulle spiagge cervesi come unica soluzione al contrasto del fenomeno. Ringraziamo la Prefettura, la Polizia municipale per la professionalità, il nostro sindaco Luca Coffari per aver creduto all’efficacia di questa opera di potenziamento, i soci della cooperativa di Cervia che hanno contribuito economicamente senza dei quali tutto ciò non sarebbe stato possibile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I bagnini di Cervia investono 60mila euro per la lotta ai venditori abusivi

RavennaToday è in caricamento