"Cervia isolata dal mondo, pochi bus e studenti ammassati": la proposta dei civici

"Il nostro obiettivo è quello di destinare un milione di euro per un progetto di forte rinnovamento della mobilità per aumentare le corse verso Cesenatico e Ravenna e tra il forese e la costa"

Otello Poletti, il candidato più giovane della Lista civica 'Progetto Cervia' – 18 anni appena compiuti – ha pubblicato un video in cui si trova alla fermata dell’autobus per raggiungere il suo liceo a Cesena. "Il disagio? Solo due autobus per arrivare a scuola e una richiesta da parte degli studenti tale per cui all’interno dei pullman i ragazzi sono costretti a restare in piedi per l’intero viaggio - spiega il candidato nel video - Una situazione che Progetto Cervia, grazie anche all’interessamento di alcuni genitori, conosce molto bene e che è stata parzialmente migliorata, si fa per dire, visto che in principio di bus ve n’era soltanto uno. Oggi un secondo autobus ha ampliato il servizio, pur non essendo ancora sufficiente a rispondere all’effettiva domanda di mobilità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Otello è sì un nostro candidato – spiega il capolista dei civici Michele Fiumi – ma in primis è un fruitore del servizio di trasporto scolastico. La situazione che descrive non è più ammissibile: i ragazzi hanno una corsa al mattino per raggiungere gli istituti del cesenate e una sola corsa per tornare a casa. Diventa una vera sfida riuscire a rientrare a Cervia, laddove ci si volesse fermare magari a studiare da un amico o in biblioteca a Cesena. Nel 2019 questa situazione è assurda. Cervia è isolata dal resto del territorio e anche al suo interno, il trasporto è insufficiente ad assicurare il collegamento tra la costa e il forese. Per noi questo significa isolamento, non solo per i giovani, ma anche per le persone che per età o altre ragioni, non possono utilizzare l’auto e devono affidarsi al trasporto pubblico. Il nostro obiettivo è quello di destinare un milione di euro per un progetto di forte rinnovamento della mobilità, accordandoci con Amr e Start Romagna, per aumentare le corse verso Cesenatico e Ravenna e tra il forese e la costa e per cambio dei mezzi da carburante a elettrico. Va pensato anche un servizio a chiamata in collaborazione con la cooperativa taxisti, oltre a un servizio di trasporto sanitario per le persone anziane che hanno la necessità di recarsi in ospedale per effettuare esami o visite mediche. Dare a tutti l’opportunità di muoversi agevolmente sul territorio significa rendere Cervia una città unita, fruibile in tutti i suoi servizi e godibile in ogni suo aspetto".

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Ravenna usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Superenalotto, sfiorato il colpaccio: un solo numero lo priva di 20 milioni

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Si "innamora" di una ragazza e chiede aiuto ai social per ritrovarla: storia a lieto fine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento