rotate-mobile
Lunedì, 22 Aprile 2024
Cronaca Cervia

Cervia piange la scomparsa di Dina e Nino, il sindaco Medri: "Hanno segnato la storia della città"

Il sindaco cervese ricorda i concittadini scomparsi: "Dina era una delle organizzatrici dello Sposalizio del Mare, Nino era un cultore della storia del sale"

Tutta Cervia si stringe per la scomparsa di due amati concittadini. Si tratta di Dina Bagnara e Nino Giunchi, due personaggi cervesi che hanno segnato la storia della città e che hanno contribuito, ognuno nel suo ambito, a valorizzarne la tradizione.

"Dina era presidente della Congrega della Sensia - la ricorda il sindaco Massimo Medri -, una delle organizzatrici dello Sposalizio del Mare, i suoi meravigliosi costumi d’epoca hanno sempre reso il corteo storico dello sposalizio un momento straordinario e di grande suggestività. Per anni la sua “Bottega del costume” è stata un luogo magico in cui trovare meravigliosi costumi per eventi e rievocazioni storiche di grande importanza. Fondamentale fu il suo impegno per la realizzazione delle iniziative dedicate al 300° della fondazione di Cervia nuova".

"Nino, salinaro di origine, è sempre stato un cultore della storia del sale e della nostra Salina - spiega il primo cittadino di Cervia -. Insieme ad Agostino Finchi è stato uno dei fondatori del Gruppo Culturale Civiltà Salinara e ha contribuito al recupero di materiali,  attrezzi, documenti per testimoniare il percorso storico della nostra civiltà del sale. Le sue ricerche e i suoi studi, partecipando anche a numerosi incontri e dibattiti, spesso hanno evidenziato particolari e curiosità importanti, che hanno permesso di arricchire la storia di Cervia".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia piange la scomparsa di Dina e Nino, il sindaco Medri: "Hanno segnato la storia della città"

RavennaToday è in caricamento