Cronaca

Cervia, procedure innovative per autorizzare gli spettacoli

"Fare un nuovo rapporto fra amministrazione ed organizzatori di eventi, che noi concepiamo quali veri partner strategici nel processo volto ad incrementare la competitività della nostra offerta turistica"

Nella nuova sede degli uffici tecnici comunali, è stata illustrata  dall’Assessore al Turismo con delega alle manifestazioni, Michele De Pascale e dall’Assessore alle attività Produttive, Luca Coffari, la nuova ed innovativa procedura per l’autorizzazione delle manifestazioni di pubblico spettacolo. Come evidenziato dall’Assessore al Turismo “si tratta del frutto di un lavoro complesso, fortemente voluto dall’Amministrazione Comunale e coordinato dal Direttore Generale, che ha visto coinvolti la maggior parte degli uffici dell’ente e che intende inaugurare un nuovo rapporto fra amministrazione ed organizzatori di eventi, che noi concepiamo quali veri partner strategici nel processo volto ad incrementare la competitività della nostra offerta turistica”.

La nuova procedura prevede il ruolo centrale dello Sportello Unico della Attività Produttive a cui andranno rivolte le domande di autorizzazione. L’attività istruttoria verrà preminentemente condotta nell’ambito di una conferenza dei servizi che avrà cadenza settimanale e che consentirà agli uffici coinvolti di esprimersi celermente e in un’unica soluzione sulle istanze pervenute. Ne deriverà una contrazione dei tempi di lavorazione delle pratiche ed una migliore e più accurata analisi dei profili di potenziale criticità.

Terminate le valutazioni essenziali l’organizzatore potrà ritirare, sempre allo Sportello Unico, tutte le autorizzazioni necessarie allo svolgimento della manifestazione. Pertanto, come evidenzia De Pascale, “sarà la pratica a spostarsi fra i vari uffici e non più il cittadino”. Parallelamente si è operata una sensibile semplificazione della modulistica, già disponibile nella specifica sezione del sito internet istituzionale, che sarà nei prossimi giorni accompagnata da una guida dettagliata, essenziale ed imprescindibile supporto agli organizzatori. In autunno si terrà un incontro consuntivo al fine di valutare le criticità emerse nella fase operativa ed apportare, sulla base di un processo condiviso, i necessari miglioramenti.

“La nuova procedura”, ha sottolineato l’assessore Coffari, “da un lato è improntata a criteri di efficienza dell’azione amministrativa, dall’altro fornirà maggiori tutele agli stessi organizzatori in quanto i profili di rischio connessi alle manifestazioni verranno valutati secondo procedure in grado di assicurare valutazioni più approfondite e ponderate. Le novità introdotte” ha proseguito Coffari, “prevedono altresì che la conferenza di servizio sia utilizzata anche in fase preconsultiva dagli organizzatori che intendano ottenere una preliminare valutazione di fattibilità della manifestazione, testimonianza della volontà dell’Amministrazione di governare la materia sulla base di dinamiche collaborative.”

“Le prime reazioni degli organizzatori, estremamente positive,” conclude De Pascale, “ci confortano circa la positività della strada intrapresa e ci incoraggiano a proseguire con determinazione nell’attività di sostegno nei confronti di coloro che hanno eletto il Comune di Cervia quale location ottimale per l’organizzazione di manifestazioni”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia, procedure innovative per autorizzare gli spettacoli

RavennaToday è in caricamento