Cronaca Cervia

Turismo, Cervia si promuove a Madonna di Campiglio e porta la piadina romagnola

I tanti partecipanti previsti all’evento troveranno ad accoglierli, nel cuore delle Dolomiti, la piadina al sale dolce di Cervia e tante offerte soggiorno per le prossime vacanze estive

 Ha preso avvio la prima iniziativa promozionale dopo l’istituzione del Tavolo di Coordinamento del Turismo fortemente voluto dall’assessorato e dalle associazioni di categoria. A Madonna di Campiglio nella centrale Piazza Sissi, l’Assessorato al Turismo insieme ad Assohotel, Confesercenti, Cna, Confartigianato e Cervia Turismo, con la partecipazione di alcuni artigiani e albergatori cervesi, sarà presente venerdì e sabato nel villaggio allestito in occasione della Dolomite’s Fire: il tentativo di Guinnes World Record per la fiaccolata più estesa di sempre.

I tanti partecipanti previsti all’evento troveranno ad accoglierli, nel cuore delle Dolomiti, la piadina al sale dolce di Cervia e tante offerte soggiorno per le prossime vacanze estive. “Si tratta di un’iniziativa significativa - dichiara Luca Coffari - che ha come obiettivo strategico quello di avviare una collaborazione strutturata con Madonna di Campiglio allo scopo di garantire al nostro comprensorio turistico una visibilità permanente in una delle località più prestigiose dell’arco dolomitico, a partire dalla prossima stagione invernale. Per tale motivo nel corso della trasferta è in agenda un importante incontro con il Comune di Pinzolo/Madonna di Campiglio e il direttore della locale APT per definire i dettagli operativi della collaborazione”.

All’iniziativa non poteva mancare Cervia Turismo, la società pubblica-privata per la promo-commercializzazione del territorio, che presenterà alcuni pacchetti turistici e curerà un concorso a premi che prevede la messa in palio di un soggiorno a Cervia. “Stiamo lavorando ad un format” conclude Coffari “che di certo favorirà la coesione ed il coordinamento degli attori turistici locali, consentendo di ottimizzare e di rendere più incisivo l’impiego delle risorse disponibili. Per tale motivo desidero esprimere il più vivo ringraziamento a tutti coloro che, a partire dalla trasferta a Campiglio, concorreranno con noi a promuovere Cervia sui più significativi mercati turistici. È sempre più necessario unire le forze tra pubblico e privato facendo squadra”. Per la trasferta non sono previsti rimborsi economici per i partecipanti a carico del Comune essendo tutto autofinanziato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Cervia si promuove a Madonna di Campiglio e porta la piadina romagnola

RavennaToday è in caricamento