menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Cervia, pubblicato il bando per l’assegnazione dei capanni da pesca

I richiedenti dovranno aver compiuto 18 anni ed essere in possesso di regolare titolo di licenza di pesca

Il Comune di Cervia ha pubblicato il bando per la formazione di una graduatoria permanente per l’assegnazione dei capanni da pesca ricreativa, appartenenti al patrimonio disponibile del Comune, liberi. I capanni da assegnare sono quelli indicati nell'elenco allegato al bando pubblicato all’Albo Pretorio online del Comune di Cervia e sul sito internet istituzionale del Comune, nella sezione “Alienazioni - Locazioni - Concessioni immobiliari”. L’elenco dei capanni verrà aggiornato due volte l’anno, entro il 30 giugno ed entro il 31 dicembre.

I richiedenti dovranno aver compiuto 18 anni ed essere in possesso di regolare titolo di licenza di pesca; è possibile anche costituire un gruppo, fino ad un massimo di tre componenti e con l’indicazione di un referente.  Ciascun soggetto potrà chiedere l’assegnazione di non più di un capanno. I capanni verranno assegnati mediante contratto di locazione della durata di 9 anni. L’assegnatario del capanno sarà tenuto al pagamento di un canone annuo, annualmente aggiornato, che per il 2021 è di euro 361,90. 

Per richiedere l’assegnazione del capanno i soggetti interessati dovranno far pervenire a mano o tramite posta ordinaria o pec la domanda indirizzandola a: SERVIZIO PATRIMONIO - CORSO MAZZINI 37 - 48015 CERVIA (RA) - comune.cervia@legalmail.it
Non è previsto un termine per la presentazione della domanda. Ogni qualvolta si renderà disponibile un capanno, l’Amministrazione provvederà a scorrere la graduatoria permanente, e il primo soggetto entrante dovrà riconoscere un indennizzo a quello uscente. 

L’Assessore Bianca Maria Manzi ha dichiarato: “Già nel 2018 e nel 2019 sono stati fatti dall’Amministrazione comunale due bandi per l’assegnazione dei capanni per la pesca presenti sul territorio comunale, ma ora abbiamo deciso di procedere nuovamente con un nuovo approccio. Il presente bando prevede, infatti, una graduatoria permanente perché l’Amministrazione ha ritenuto di andare incontro ad alcune esigenze che si sono riscontrate.
Si è ritenuto, infatti, pur sottolineando che i capanni non sono cedibili se non nel rispetto delle modalità previste nel Regolamento Comunale, e quindi con la partecipazione al Bando, che fosse opportuno semplificare la procedura al fine di accontentare più pescatori possibile, agevolare la circolazione dei capanni che non devono restare vuoti, sostenere la passione per la pesca e aumentare, appena si potrà, la socialità degli appassionati, spesso anziani”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Giardino

Come dare nuova vita al giardino con il Bonus Verde 2021

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento