rotate-mobile
Cronaca Cervia

Cervia punta sul bilancio partecipato: tra focus group e consigli di zona si disegna il futuro della città

Continua la fase sperimentale di partecipazione alla formulazione del bilancio, dove la comunità è chiamata a esprimersi attraverso un processo di confronto strutturato

Il bilancio comunale: uno strumento all’apparenza distante dalle nostre vite di tutti i giorni e che tuttavia contribuisce a disegnare il profilo delle nostre città, stabilisce priorità, produce cambiamenti. Proprio da questo strumento parte il processo “B!Part. Bilancio partecipato della Città di Cervia” promosso dall’Amministrazione comunale in collaborazione con i Consigli di Zona: il Bilancio Partecipato è un importante strumento di democrazia partecipativa dove la comunità è chiamata a esprimersi attraverso un processo di confronto strutturato, articolato in attività informative, consultive, propositive - sondaggi, assemblee itineranti, laboratori di co-progettazione, candidatura di idee e assunzione di preferenze – che consentiranno a soggetti organizzati e singoli cittadini di dialogare e co-decidere su esigenze, proposte e priorità, contribuendo così alla redazione del Bilancio comunale di previsione.

Il bilancio partecipato - “invenzione istituzionale” d’oltreoceano (Porto Alegre lo utilizzò per la prima volta nel 1990) - si è diffuso in Italia, soprattutto in Emilia Romagna, anche grazie al supporto della Legge Regionale 15/2018 che vi dedicò un’edizione del relativo bando (contributi ai processi partecipativi): tra i più consolidati Bologna, Anzola dell’Emilia e Vignola, Santarcangelo di Romagna, Cesena (con l’esperienza di Carta Bianca); da poco si stanno cimentando anche Novi di Modena, Cattolica e Unione Romagna Faentina, per citarne alcuni. In molti territori la costruzione del Bilancio partecipato è strettamente collegata alla diffusione dei regolamenti di Amministrazione condivisa o di cura dei Beni comuni o di decentramento amministrativo (consigli o consulte di quartiere o di zona): è così anche per Cervia che con la sperimentazione del Bilancio partecipato intende dare ancora più vigore a due importanti strumenti partecipativi già in essere, Regolamento dei Consigli di Zona e Regolamento di Cittadinanza attiva.

Il Comune di Cervia ha dato avvio al percorso B!Part nel 2021: una “prima fase” dedicata alla stesura di linee guida per lo sviluppo della sperimentazione che di fatto accompagnerà (nel 2022) la redazione del Bilancio di previsione del 2023. In questa prima fase sono stati coinvolti amministratori e funzionari dell’Amministrazione e, tramite focus group, i rappresentanti del mondo economico (associazioni di categoria e sindacati), del mondo socio-culturale (volontariato e scuola) e i Consigli di zona. Definite le questioni di principio (“perché” fare un Bilancio “partecipato”) e di metodo (“come” prendere parte alle scelte di governo delle risorse), si passa ora alla seconda fase, quella pratica (la sperimentazione, appunto).

Questa seconda fase, sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna attraverso i contributi della legge regionale 15/2018 sulla partecipazione, ha avuto avvio lo scorso febbraio con la convocazione del primo Tavolo di Negoziazione, uno strumento di governance del processo che accompagnerà tutta la sperimentazione. A breve sarà attivato anche un Comitato di garanzia composto da membri di altre Amministrazioni che hanno già effettuato percorsi di bilancio partecipato, i quali offriranno uno sguardo terzo e supporteranno lo staff di progetto composto dai referenti di tutti i servizi del Comune di Cervia. Tra marzo e aprile saranno svolti gli incontri formativi propedeutici alla messa a punto degli strumenti di ascolto e dialogo, seguirà a maggio il lancio di un questionario rivolto a tutta la popolazione per la mappatura dei bisogni e delle priorità, per giungere a settembre ai momenti di consultazione e formulazione di idee, da approfondire in laboratori di progettazione da quali far emergere la proposte di comunità da ammettere a voto pubblico: le più votate entreranno nel bilancio di previsione 2023.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cervia punta sul bilancio partecipato: tra focus group e consigli di zona si disegna il futuro della città

RavennaToday è in caricamento