rotate-mobile
Cronaca Cervia

I 'Cerviaman' lanciano una gara di solidarietà per Azzurra, affetta dalla sindrome di Rett

Il gruppo è nato tre anni fa, sull’onda dell’entusiasmo dei valori dello sport, della solidarietà e dell’amicizia che ha legato i primi partecipanti alla competizione Ironman di Cervia

E' stata presentata ufficialmente martedì mattina presso il ristorante ‘La Ciurma’ di Cervia la squadra dei Cerviaman. Il gruppo è nato tre anni fa, sull’onda dell’entusiasmo dei valori dello sport, della solidarietà e dell’amicizia che ha legato i primi partecipanti alla competizione Ironman di Cervia. Dopo l’esperienza del primo anno, il gruppo si è allargato e da due settimane è divenuto a tutti gli effetti una squadra grazie all’ingresso nella Pol. Saline Romagna.

Dei Cerviaman fanno parte non solo i ragazzi cervesi che parteciperanno all’Ironman di settembre, ma anche tutte le persone che vogliono esprimere il loro sostegno alla causa benefica scelta per il 2022. “Al traguardo con la determinazione di Azzurra” è lo slogan che unirà tutti coloro che sosterranno i ragazzi e il loro impegno per raccogliere fondi a favore di Azzurra, la ragazza cervese di 21 anni affetta dalla sindrome di Rett, una malattia genetica rara che si manifesta dopo circa 12-24 mesi dalla nascita.

Tutti, dunque, possono essere Cerviaman. Chi vuole può sostenere la causa benefica acquistando le magliette a una cifra base di 15 euro presso i seguenti punti: Ristorante il ‘Veliero’ Negozio ‘60 all’ora’, Gelateria la ‘Papaya’, Tabaccheria ‘Casetti’, Ristorante ‘Touring’ Milano Marittima, Bar dalla ‘Betta’, Ristorante ‘La Ciurma’, Negozio “Damn Lab 201”. Il ricavato andrà oltre ad Azzurra anche all’Associazione Airett per sostenere e aiutare le altre bambine e ragazze affette dalla stessa malattia rara. 

Azzurra, la 'bimba dagli occhi belli' affetta da una rara sindrome. La mamma: "Ho imparato a essere forte grazie a lei"

Roberto Bagnolini e Matteo Tarroni, rappresentanti di Cerviaman, hanno spiegato: "Tre anni fa non ci saremmo mai aspettati di arrivare a poter definire i Cerviaman una squadra a tutti gli effetti. Ma i Cerviaman non sono solo i ragazzi e le ragazze che gareggeranno ad Ironman 2022 nelle diverse distanze, ma chiunque può essere un Cerviaman nello spirito aiutando con la tifoseria, aiutandoci per l’organizzazione dei gruppi di tifoseria e, soprattutto, partecipando alla raccolta fondi che quest’anno è dedicata ad Azzurra e all’Assocciazione Airett. Per noi lo sport è la gara, l’allenamento, l’aiutare il prossimo e trovare un modo per aiutare chi ha bisogno. Insomma, nell’immaginario è fermarsi durante una gara e dare la mano al rivale che è caduto aiutandolo a rialzarsi".

L’assessora allo sport e pari opportunità del Comune di Cervia Michela Brunelli ha commentato: "Ringraziamo le associazioni di categoria, di volontariato, le imprese e le forze dell’ordine grazie alle quali è possibile realizzare Ironman che è l’evento al quale gareggeranno i Cerviaman. Grazie ai ragazzi che si allenano ogni giorno e sono Cerviaman in ogni momento della giornata perché essere uno sportivo significa incarnare e veicolare i principi sani che restano tutta la vita. Lo sport non si dimentica delle persone fragili come dimostra la corsa per Azzurra. La nostra Amministrazione continuerà a sostenere Cerviaman nel 2022 e negli anni a seguire".

Silvia Giambi, mamma di Azzurra, ha raccontato: "Azzurra ha 21 anni, è una persona determinata, caparbia e non si lascia mai scoraggiare. Azzurra è affetta dalla sindrome di Rett, una malattia genetica rara e subdola perché si manifesta dopo circa 12-24 mesi dalla nascita. Airett sostiene la ricerca genetica per cercare una cura a questa brutta malattia e oggi mi trovo a ringraziare la squadra dei Cerviaman per il grande contributo che stanno dando per la raccolta fondi che non sarà destinata solo ad Azzurra, ma anche all’associazione. Grazie a mia figlia ho imparato ad essere una donna forte e, anche nelle difficoltà, ho scelto di essere forte anche per le mamme e le bimbe come Azzurra che si trovano in difficoltà maggiori. I Cerviaman non correranno solo per Azzurra, ma per tutte le bambine e ragazze affette dalla stessa malattia. In più, loro sono l’esempio di come lo sport si coniughi perfettamente con la solidarietà, i principi e i valori dello sport".

Paola Pirini, titolare del ristorante La Ciurma, ha concluso: "Conosco Silvia e Azzurra da sempre e non potevo sottrarmi da dare il mio contributo per aiutare i Cerviaman in questa raccolta fondi. La nostra città, lo sappiamo bene, si è sempre resa disponibile quando si è trattato di aiutare persone in difficoltà. Questa è la volta di azzurra e dell’associazione Airett. I ragazzi hanno preparato delle magliette e, ovviamente, il ristorante ‘La Ciurma’ sarà uno dei punti in cui sarà possibile acquistarle e donare per la causa benefica di quest’anno".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I 'Cerviaman' lanciano una gara di solidarietà per Azzurra, affetta dalla sindrome di Rett

RavennaToday è in caricamento