Chiede l'elemosina ubriaca fradicia e aggredisce con calci e pugni i carabinieri

I militari dell'Arma sono intervenuti nel supermercato di Marina di Ravenna dove la donna stava infastidendo i clienti

Mattinata agitata al supermercato di Marina di Ravenna per una donna straniera che, ubriaca fradicia, chiedeva insistentemente l'elemosina ai passanti incurante di tutte le norme anti epidemia. La situazione è stata segnalata ai carabinieri che intorno alle 12 sono accorsi sul posto ma i militari dell'Arma non hanno fatto nemmeno in tempo a scendere dalle pattuglie che, l'esagitata, ha iniziato ad aggredirli. Ad avere la peggio è stato il maresciallo, colpito con calci e pugni, che non senza fatica è poi riuscito a bloccarla e ad ammanettarla. Identificata per una nigeriana 23enne, senza fissa dimora, a causa del suo stato di alterazione dall'alcol che non le permetteva nemmeno di reggersi in piedi è stato chiesto l'intervento dell'ambulanza del 118. I sanitari, quindi, hanno preso in carico la ragazza e l'hanno portata in ospedale per farle smaltire la sbornia dopo di che sarà compito dei carabinieri denunciarla per resistenza e violenza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cristiano dedica il suo 'brodetto che innamora' al marito e conquista i giudici di Masterchef

  • Tragico infortunio sul lavoro: muore operaio di 26 anni

  • Muore a 26 anni, l'appello: "Aiutateci a trovare una casa per le sue gatte"

  • Nuovo decreto: visite agli amici solo in due, niente asporto dopo le 18 per i bar e 'area bianca'

  • Carcasse di animali e 600mila euro in contanti nello studio: sequestro da 1 milione al veterinario

  • Drammatico ritrovamento in casa: a fianco del divano bruciato il corpo senza vita di una donna

Torna su
RavennaToday è in caricamento