rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Cronaca Lugo

Chiude la scuola Maria Ausiliatrice a Lugo, il sindaco: "La denatalità è diventata un problema strutturale"

Una decisione che ha colto di sorpresa le tante famiglie che avevano già deciso di iscrivere i propri figli all'istituto per il prossimo anno scolastico

Nei giorni scorsi i gestori della scuola Maria Ausiliatrice di Lugo hanno comunicato la decisione di chiudere la scuola al termine dell'anno scolastico. Le suore che la gestivano erano andate via già alcuni anni fa e la cooperativa subentrata per gestire la scuola ha issato bandiera bianca. Una decisione che ha colto di sorpresa le tante famiglie che avevano già deciso di iscrivere i propri figli all'istituto per il prossimo anno scolastico.

"La chiusura di una scuola, statale o paritaria che sia, è sempre fonte di grande dolore - commenta l'assessore alla scuola del Comune di Lugo Luigi Pezzi - La scuola Maria Ausiliatrice è sempre stata capace di creare un forte legame con le famiglie, tanto da vedere saldo questo legame anche dopo molti anni dal termine del ciclo scolastico. Purtroppo questa realtà volgerà a un termine, ma rimarranno sempre ben vive le esperienze vissute dagli studenti, così come i frutti del lavoro di tutte le insegnanti ed educatrici che con passione hanno scelto di insegnare in quella scuola. Per quanto Maria Ausiliatrice non sia di competenza dell'amministrazione in quanto privata, è indubbia la ricaduta che questo fatto avrà sul territorio, sui bambini, sulle famiglie e sulle altre scuole. Come amministrazione siamo quindi impegnati al massimo per far si che questo passaggio possa risolversi nel miglior modo possibile. La collaborazione con le scuole del territorio è massima e così la nostra attenzione per i bambini, le bambine e le insegnanti di Maria Ausiliatrice.

"Viviamo in un'epoca di cambiamenti che trasformano la società in maniera radicale - aggiunge il sindaco Davide Ranalli - Tanti si chiedono (su tutto) che cosa può fare l'amministrazione senza chiedersi quali competenze essa abbia oppure quali possibilità essa abbia. Dal canto nostro, noi abbiamo l'obbligo, ogni volta, di fare il possibile senza dimentarci, tuttavia, che il primo obbligo che abbiamo è quello di parlare il linguaggio della verità. Dobbiamo fare ogni giorno una fatica in più di chi critica. Ed è giusto che sia così. Allora occorre dirci che il problema risiede, in larga parte, nella denatalità crescente che è divenuta strutturale e che ci mette di fronte ad un fatto non inedito: in tante frazioni le scuole si sono chiuse molto tempo fa. Invece di guardare il dito occorrerebbe volgere lo sguardo verso la luna e chiedersi come mai i governi non abbiano costruito le condizioni per rendere meno precario il lavoro, più giusti i salari e più facile l'accesso alla casa per i giovani. Lo dico da padre (separato) ancora prima che da sindaco o, se preferite, da politico".

"Il mio primo pensiero è andato ai bambini che hanno iniziato il percorso scolastico e ora dovranno cambiare di punto in bianco - spiega Stefano Scardovi, consigliere della lista civica Insieme per Lugo - Mi risulta che ci sia già l'ipotesi di trasferire le future IV e V primaria in un'altra scuola in modo che possano ultimare il ciclo di studi preservando il gruppo classe. Non si potrà fare altrettanto per le altre 3 classi delle elementari e ancora meno per i bambini in età prescolare. Mi auguro che ogni piccolo scolaro possa trovare posto negli altri istituti, statali e paritari, di Lugo così da non dover interrompere la scolarizzazione iniziata a tutela dei bambini e a servizio delle famiglie. Parimenti auspico che tutto il personale attualmente impiegato nella scuola possa in breve tempo essere ricollocato in altre realtà e mansioni soddisfacenti. Se non è responsabilità del comune questa chiusura, è parimenti vero che l'amministrazione dovrà fare tutto il possibile (per i miracoli chiediamo a Don Bosco) per il bene di ogni persona che dentro quella scuola passa tanta parte della propria giornata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiude la scuola Maria Ausiliatrice a Lugo, il sindaco: "La denatalità è diventata un problema strutturale"

RavennaToday è in caricamento