menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Chiusura dei bookshop nei musei: "Fase difficile ma la supereremo presto"

E' quanto dichiara il sindaco Michele de Pascale in riferimento alla recente notizia della chiusura dei bookshop di Sant'Apollinare in Classe, Museo nazionale e mausoleo di Teodorico

“Quella che si sta vivendo è una fase certamente difficile, che sarà però presto superata grazie alla gestione unitaria di RavennAntica”. Lo dichiara il sindaco Michele de Pascale in riferimento alla recente notizia della chiusura dei bookshop di Sant'Apollinare in Classe, Museo nazionale e mausoleo di Teodorico. “Pur non entrando nel merito del contenzioso tra lo Stato e Novamusa – aggiunge il sindaco - quanto accaduto dimostra che le nostre perplessità, avanzate da anni, rispetto a questa gestione e all’esigenza di un cambio di passo radicale erano fondate. Ciò nonostante non potevamo immaginare, né nessuno ci aveva informato, che si arrivasse a una situazione di questo tipo".

"Con grande impegno e determinazione - prosegue de Pascale - siamo arrivati all’accordo di valorizzazione del patrimonio archeologico, storico e artistico ravennate tra Ministero dei Beni e delle attività culturali, Regione, Provincia e Comune, in virtù del quale i servizi relativi a tutti i beni storico-artistici di proprietà dei rispettivi soggetti saranno gestiti in qualità, in continuità e in maniera unitaria dalla Fondazione RavennAntica entro l’autunno. Se non si fosse arrivati a questo accordo i tempi per giungere a una soluzione accettabile sarebbero stati sicuramente incerti e probabilmente molto lunghi. Siamo vicini ai lavoratori ed esprimiamo al Polo Museale dell’Emilia Romagna e ai referenti dei monumenti ravennati tutta la disponibilità dell’amministrazione comunale, nel rispetto di quanto le norme possono consentire, a collaborare per sostenerli in questo momento di difficoltà. Stessa disponibilità sono certo la troveranno nel mondo del volontariato ravennate, con particolare riferimento a quello impegnato nelle attività culturali. Il nostro impegno sarà massimo per garantire la maggiore funzionalità possibile a tutti i monumenti della città per la stagione turistica”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento