Cronaca

Ciclabili sugli argini, Fiab Ravenna: "Valorizziamo le potenzialità del territorio"

La Fiab torna a insistere sulla necessità di sviluppare percorsi ciclabili lungo gli argini dei fiumi Ronco, Montone, Savio, Lamone e Reno: "Poca manutenzione e grande ricchezza"

Tramite le nuove cicloescursioni in programma nel Ravennate, la Fiab (Federazione italiana ambiente e bicicletta) torna a lancia un segnale importante per il territorio: "valorizzare i percorsi cicloturistici lungo gli argini dei fiumi, che possono diventare vere e proprie vie di comunicazione, consentendo alle città di divenire una tappa importante di itinerari cicloturistici".

"I percorsi ciclabili lungo i fiumi - sottolinea Fiab Ravenna - sono il modo migliore per avvicinarsi al cicloturismo. Ci sono tantissime ciclabili in Italia che corrono lungo i fiumi grandi e piccoli del nostro stivale e sono amatissime per le uscite a piedi e in bicicletta  il dislivello è spesso minimo, sono ricavate sulle alzaie o sugli argini, in tracciati separati dal traffico veicolare, il panorama è sempre bellissimo, attraversano piccoli borghi correndo lungo strade secondarie a basso traffico e spesso lungo gli stessi fiumi si è sviluppato anche il turismo fluviale".

Ragionando poi sulle potenzialità del territorio ravennate, la Fiab indica in particolare gli argini dei fiumi Ronco, Montone, Savio, Lamone e Reno. "I nostri argini ben si prestano allo sfruttamento come ciclabili, in alcuni casi con un costo di manutenzione anche basso che può limitarsi addirittura al periodico taglio dell’erba. Il messaggio è rivolto agli amanti del cicloturismo ma soprattutto alle Amministrazioni Pubbliche e agli operatori turistici perché venga valorizzata e messa a frutto questa grande ricchezza del nostro territorio".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ciclabili sugli argini, Fiab Ravenna: "Valorizziamo le potenzialità del territorio"

RavennaToday è in caricamento