Sabato, 13 Luglio 2024
Cronaca

Un ciclo di incontri sulla prevenzione dedicati all'adolescenza per educatori e dirigenti sportivi

L’obiettivo è fornire ai partecipanti la migliore conoscenza possibile delle problematiche adolescenziali, l’acquisizione degli strumenti corretti di intervento nei propri ambienti di riferimento e la presa di coscienza degli effetti che i propri atteggiamenti possono determinare nei comportamenti dei giovani atleti

Prende il via mercoledì 11 ottobre, nella sede di RicreAzioni (via don Carlo Sala 7) a Ravenna un ciclo di quattro incontri sulla prevenzione dedicati all’adolescenza, organizzati dal comitato territoriale del Csi Ravenna-Lugo e dall’Ausl Romagna e destinati a operatori e dirigenti sportivi, educatori e collaboratori di società e realtà sportive. L’obiettivo è fornire ai partecipanti la migliore conoscenza possibile delle problematiche adolescenziali, l’acquisizione degli strumenti corretti di intervento nei propri ambienti di riferimento e la presa di coscienza degli effetti che i propri atteggiamenti possono determinare nei comportamenti dei giovani atleti.

Gli incontri, a cadenza mensile, hanno la durata di due ore, dalle 20.30 alle 22.30, e prevedono un massimo di 30 partecipanti in presenza ad incontro. Si comincia l’11 ottobre con l’incontro sul tema “L’adolescenza”. La relatrice sarà la dottoressa Francesca Nasuelli, psicologa e psicoterapeuta, dirigente del Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche, Unità Operativa Centro di Salute Mentale di Ravenna.

Si prosegue mercoledì 8 novembre con la “Dipendenza da sostanze”. L’uso di sostanze in taluni casi diventa un sintomo iscritto all’interno di una serie di comportamenti a rischio all’interno del percorso di crescita verso il mondo adulto. Ne parlerà la dottoressa Sara Sternini, anch’essa psicologa e psicoterapeuta, dirigente del Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche, Unità Operativa Centro di Salute Mentale di Ravenna.

“Attività sportiva, alimentazione e disturbi dell’alimentazione” è il tema del terzo incontro, in programma mercoledì 13 dicembre: ad affrontarlo davanti alla platea degli operatori e dei dirigenti saranno le dottoresse Angela Proto, dirigente psicologa dell’ambulatorio dei disturbi della nutrizione e alimentazione di Ausl Romagna e presidente del Comitato dell’Emilia-Romagna della Federazione italiana psicologi dello sport, e Stefania Raimondi, specialista in Medicina dello Sport, esperta in nutrizione. La lezione punterà a fornire i principi di una sana alimentazione e integrazione per aiutare i giovani atleti a migliorare la prestazione sportiva nel rispetto della loro crescita e della loro salute psicofisica e prevenire i possibili disturbi alimentari. L'incontro punterà a fornire conoscenze sui disturbi alimentari e sui principi di una sana alimentazione, per aiutare gli operatori sportivi a migliorare le competenze comunicative e le prestazioni sportive nel rispetto della crescita, della salute psicofisica degli atleti e per la prevenzione dei disturbi alimentari.

Il corso si chiuderà mercoledì 10 gennaio 2024 con l’incontro sul tema “Dipendenza dalle tecnologie, vecchie e nuove facce”. Il dottor Luca Balducci, educatore professionale di Ausl Romagna, cercherà di rispondere a queste domande: Dove abbiamo fallito come genitori ed agenzie educative? Siamo sicuri che sia sempre necessario facilitare le strade dei nostri figli? Siamo sicuri che gli insuccessi non facciano crescere più dei facili successi? Quanto un adolescente rischia di non trovare la strada tra i rivoli della società e le nostre intromissioni?

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un ciclo di incontri sulla prevenzione dedicati all'adolescenza per educatori e dirigenti sportivi
RavennaToday è in caricamento