rotate-mobile
Cronaca

"Divieto assoluto di allontanarsi": scoppia la bufera su una circolare scolastica

Per Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda di Ravenna si tratta di un provvedimento "inaccettabile. Siamo al paradosso"

Fa discutere la circolare firmata martedì dal dirigente scolastico dell’istituto "Morigia Perdisa" di Ravenna nella quale si evidenzia che "non è consentito allontanarsi dal posto assegnato ed occupato, se non previa richiesta scritta di autorizzazione". Per Flc Cgil, Cisl Scuola, Uil Scuola, Snals e Gilda di Ravenna si tratta di un provvedimento "inaccettabile. Siamo al paradosso. La circolare emanata ha un sapore troppo punitivo e rigido con il suo divieto assoluto ed inderogabile di allontanarsi dal posto assegnato senza autorizzazione, imposto a prescindere da eventuali situazioni di emergenza, di urgenza o comunque, più banalmente, per svolgere basilari funzioni fisiologiche".

"Abbiamo provveduto tempestivamente a diffidare il dirigente scolastico affinché ritiri la circolare in questione che tra l’altro, lede non solo la dignità del lavoratore, ma va oltre la normativa vigente quando nella stessa asserisce che i permessi della legge 104/92 devono essere autorizzati dal dirigente medesimo - continuano i sindacati -. Non è il dirigente scolastico titolato a concedere parere favorevole sull’argomento, egli è solo tenuto a verificare la correttezza e l’adeguatezza della documentazione presentata, il dipendente invece, è tenuto a comunicare con congruo anticipo le assenze dal servizio, fermo restando situazioni di emergenza o indifferibili". "Probabilmente esistono gli approfittatori della 104 e allora - continuano i sindacati di categoria -  se ci sono, chi di dovere faccia i dovuti controlli, ma li faccia davvero, non per propaganda elettorale o per retorica e demagogia”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Divieto assoluto di allontanarsi": scoppia la bufera su una circolare scolastica

RavennaToday è in caricamento