menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Clama cerca un ricovero per cani e gatti abbandonati: "Facciamo appello al cuore dei ravennati"

L'Associazione Clama, che si occupa di incentivare le adozioni degli ospiti del canile di Ravenna, riceve quasi quotidianamente richieste di aiuto per cani e gatti

L'Associazione Clama, che si occupa di incentivare le adozioni degli ospiti del canile di Ravenna, riceve quasi quotidianamente richieste di aiuto per cani e gatti, spesso anziani e con patologie croniche, dei quali le famiglie non possono o non vogliono più occuparsi per i più svariati motivi. "Purtroppo non disponiamo di un rifugio, neppure piccolo, e il ricorso a pensioni private a pagamento non è più economicamente sostenibile - spiegano da Clama - Ormai sono diversi i cani per cui da mesi si sostengono i costi per ricoveri e cure e alle tante nuove richieste, anche urgenti, non è purtroppo più possibile dare riscontro. Sono inoltre sempre in aumento le domande di soccorso di gatti in cagionevoli condizioni di salute e di gattini abbandonati".

"Le istituzioni competenti a cui da anni viene richiesto l'individuazione di un luogo adeguato in città o in prima periferia, come è stato fatto per altre associazioni, non forniscono alcun riscontro né aiuto economico per i tanti cani in rinuncia di proprietà ai quali l'associazione cerca di evitare il canile, anche su richiesta degli stessi proprietari e a volte dello stesso canile, e per i numerosi gatti e gattini che quotidianamente vengono segnalati in stato di abbandono, per i quali sono necessarie cure veterinarie e stallo in attesa di adozione - continuano da Clama - E' per questo quindi che ci giochiamo l'ultima carta prima di dovere cominciare a negare l'aiuto agli animali bisognosi: chiedere supporto a privati di buon cuore e amanti degli animali che dispongano in zona Ravenna di una casa con giardinetto recintato, momentaneamente disabitata ma idonea a collocare e curare gli animali più urgenti in attesa di adozione. I "nonnetti" e comunque i malati cronici sono più fragili e bisognosi di cure costanti e durature, di attenzioni e di affetto; le volontarie si rendono disponibili a seguirli in un luogo a loro dedicato che non sia un canile o una pensione, in cui il cane o il gatto si sentano un po' come a casa e di certo amati, curati e protetti".

"Spesso la preoccupazione maggiore di chi vive con animali ed è solo o sa di non potere contare su parenti e amici in caso di difficoltà o malattie è data dall'incertezza sul destino dei compagni più fedeli, magari anche anziani, in loro assenza - spiega l'associazione - Noi vorremmo avere la possibilità di evitare il canile o l'abbandono a più animali possibili, anche in considerazione delle ingenti spese veterinarie. Ogni vita soccorsa sarebbe comunque motivo di grande soddisfazione per le volontarie, e di certo di gioia per i piccoli quadrupedi. Quello che preme sempre ricordare a chi adotta un cane o un gatto, o un animale in genere, è che la scelta deve essere consapevole e a lungo termine, perché loro non ci abbandonerebbero mai; in caso di oggettiva impossibilità a continuare la convivenza con il proprio animale è indispensabile e doveroso affidarlo ad associazioni serie in grado di prendersene cura e non al primo arrivato, come si trattasse di un oggetto di cui liberarsi. Attendiamo quindi almeno in questo caso un riscontro sincero e di cuore, con lo sguardo rivolto a chi sta attendendo il nostro aiuto o che si aspetta di continuare a contare su di noi; purtroppo non è scontato. Forse, con l'aiuto di qualcuno o di tanti, potremo continuare a farlo". Chi avesse la possibilità di offrire uno spazio adeguato può contattare il numero 3496123736 dopo le ore 15,00, o scrivere una mail a clama2010@libero.it.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Arredare

Una casa di tendenza con i colori pantone del 2021

Fitness

Gli esercizi da fare a casa per rassodare il seno

Attualità

Russi, partono i corsi di lingua del Comitato di Gemellaggio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento