menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Qualità della vita, criminalità altissima a Ravenna: bene occupazione e salute, male ambiente e infortuni sul lavoro

Metà classifica tra due grandi città quali Roma e Genova. Ravenna quest'anno si piazza al 51esimo posto (su 107 città) nella classifica annuale sulla qualità della vita relativa al 2019

Metà classifica tra due grandi città quali Roma e Genova. Ravenna quest'anno si piazza al 51esimo posto (su 107 città) nella 22esima classifica annuale di ItaliaOggi e Università La Sapienza di Roma sulla qualità della vita relativa al 2019. L'anno scorso la città dei mosaici era al 57esimo posto: Ravenna guadagna quindi sei posizioni, restando per quanto riguarda il territorio romagnolo dietro a Forlì-Cesena (al 29esimo posto) ma superando invece Rimini (in 68esima posizione). Al primo posto della classifica la new entry Pordenone. A incidere sulla classifica anche l'effetto Covid, a causa del quale molte città accusano un pesante arretramento, come Bergamo, Milano, Piacenza o Cremona. 

La classifica

Affari e lavoro - Ravenna si conferma anche quest'anno alla 13esima posizione nella classifica riguardante il settore "Affari e Lavoro". Per quanto concerne la voce "tasso di occupazione", Ravenna scala ben 11 gradini rispetto all'anno scorso e si piazza nella top ten in sesta posizione (nel capitolo "tasso di disoccupazione", però, è in settima posizione rispetto alla 20esima del 2018). 46esimo posto per il "numero di start-up e pmi innovative per 100mila imprese registrate" (nel 2018 era 41esima).

Ambiente - Balzo nuovamente negativo nella classifica "Ambiente": se nel 2018 Ravenna occupava la 71esima posizione, quest'anno si trova solo alla 78esima (due anni fa era alla 33esima, con un crollo in due anni di ben 45 posizioni). E' al 102esimo posto, in fondo alla classifica, per la "raccolta di rifiuti urbani", al 49esimo per la "densità di piste ciclabili nei capoluoghi" (come nel 2018), al 26esimo nella categoria "disponibilità di verde urbano nei capoluoghi" e al 68esimo per l'"offerta di trasporto pubblico nei capoluoghi" (nel 2018 era 55esima).

Reati e sicurezza - Ravenna si conferma in fondo alla classifica tra le città più "criminali" d'Italia, piazzandosi in 90esima posizione (migliorando comunque di 14 posizioni rispetto al 2018): si trova al 92esimo posto per i "reati connessi al traffico di stupefacenti per 100mila abitanti" e alla 78esima per i "reati connessi allo sfruttamento della prostituzione per 100mila abitanti", alla 93esima per "scippi e borseggi per 100mila abitanti" e alla 28esima per "furti d'auto per 100mila abitanti" (qui Ravenna guadagna molte posizioni, trovandosi l'anno scorso al 51esimo posto). Malissimo i "furti in appartamento": Ravenna si piazza al penultimo posto, in 106esima posizione (peggio di lei solo Asti). In fondo alla classifica anche nella sezione "altri furti" (94esima), così come le "rapine in banche e uffici postali" (88esima posizione). 58esima per quanto riguarda "truffe e frodi informatiche" (nel 2018 era 74esima).

Sicurezza sociale - Per quanto riguarda la sicurezza sociale, la nostra città si piazza in 52esima posizione a metà classifica. Dati ancora molto negativi in merito agli "infortuni sul lavoro": Ravenna scende di una posizione rispetto al 2018 ed è al 103esimo posto. 40esima posizione per quanto concerne i "morti e feriti per 100 incidenti stradali". Balzo estremamente negativo per la categoria "reati a sfondo sessuale contro minori": dalla 51esima posizione dell'anno scorso, Ravenna passa alla 94esima. Nuova categoria di quest'anno è l'"incidenza Covid-19", ovvero i casi di Coronavirus registrati ogni 1000 abitanti: la nostra città si piazza in 37esima posizione.

Istruzione e formazione - Ravenna sale al 28esimo posto rispetto al 34esimo dell'anno scorso: è all'11esimo per le "persone in possesso almeno di un diploma di istruzione secondaria" e al 52esimo per le "persone in possesso di laurea e altri titoli terziari" (nel 2018 era solo all'82esimo).

"Sistema salute" - In un anno così importante per il settore salute dati buoni per Ravenna, che guadagna il 22esimo posto (prima in Romagna). 11esimo posto nella categoria "sottodimensione posti letto in reparti specialisti" e addirittura sul podio, dietro solo a Catanzaro, per "posti letto in cardiologia, cardiochirurgia e unità coronariche", mentre è sempre in top ten - al nono posto - per quanto riguarda "posti letto in terapia intensiva e terapia intensiva neonatale".

"Tempo libero e turismo" - Numeri invariati rispetto al 2018: la città dei mosaici si conferma al 28esimo posto in generale, al decimo per gli "alberghi per 100mila abitanti", al 12esimo per "sale cinematografiche per 100mila abitanti" e al 13esimo per le "associazioni ricreative, artistiche e culturali".

Reddito e ricchezza - Buona performance di Ravenna, in 23esima posizione. 25esimo posto per "reddito medio disponibile pro capite" e 19esimo per "ricchezza patrimoniale pro capite", quinto per "percettori di pensioni di basso importo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il mito del Passatore: eroe cortese o spietato assassino?

social

Blue Monday: esiste davvero il giorno più triste dell'anno?

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento