rotate-mobile
Cronaca

Piantine sospette: incensurata 36enne coltivava marijuana in casa

Quando i militari si sono presentati alla sua porta, la donna non ha potuto negare l’evidenza, lasciando che gli uomini dell'Arma terminassero la perquisizione.

Coltivava marijuana in casa. I Carabinieri della stazione di Mezzano hanno stanato un incensurata di 36 anni. Quelle piantine non erano passate inosservate, anche se ben occultate nelle pertinenze di un'abitazione a Santerno: a prendersene cura la proprietaria di casa, che evidentemente è così avvezza all’uso di stupefacente, tanto da decidere di iniziare una produzione in casa. Quando i militari si sono presentati alla sua porta, la donna non ha potuto negare l’evidenza, lasciando che gli uomini dell'Arma terminassero la perquisizione.

Oltre alle piante, dell’altezza di un metro circa, è stata rinvenuta marijuana già raccolta in camera da letto e addirittura delle sigarette preconfezionate. Ancora da accertare per i Carabinieri se la produzione fosse di larga scala e quindi fosse inevitabilmente destinata anche alla cessione a terzi, oppure se si trattasse di una produzione personale. Entrambi i casi sono espressamente vietati dalla legge e dunque i militari hanno proceduto a sequestrare tutto quanto rinvenuto e porlo a disposizione dell’atorità giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piantine sospette: incensurata 36enne coltivava marijuana in casa

RavennaToday è in caricamento