"La vita per la libertà di tutti": commemorato l’eccidio degli Orsini e i martiri di Camerlona e Savarna

"Da oggi in poi i partigiani della famiglia Orsini, di fede repubblicana e che hanno sacrificato la propria vita in difesa della libertà di tutti noi - ha detto Mingozzi - saranno ricordati grazie a uno splendido mosaico che ne raffigura il volto e cita le loro ultime parole"

Si sono svolte mercoledì a Camerlona e a Savarna le celebrazioni in ricordo del 71° anniversario dell’eccidio degli undici martiri trucidati dai nazifascisti, tra i quali a Savarna tre componenti della famiglia Orsini – Aristide, Luciano e Nello - con Giuseppe Fiammenghi e Ivo Calderoni; a Camerlona Erminio Salvatori, Pietro Lucci, Lino Mascanzoni, Angelo Lolli, Stefano Miccoli e Vincenzo Zanzi. Le iniziative sono state promosse dall’Anpi, dai comitati cittadini di Mezzano e Savarna e dai Comuni di Ravenna e Lugo.

A Camerlona è stata scoperta un’opera in mosaico realizzata dagli studenti della terza F del liceo artistico Nervi Severini, dedicata in particolare alle vittime di Savarna: i membri della famiglia Orsini, il padre e due fratelli, impiccati come rappresaglia per il ferimento di un soldato tedesco, Giuseppe Fiammenghi e a Ivo Calderoni. Il mosaico è stato apposto nell’abitazione di via Lumiera 2, dove oggi si trova il ristorante “Le streghe”. Un centinaio i presenti, tra i quali gli studenti del liceo che hanno realizzato l’opera e il loro dirigente Marcello Landi.

Dopo gli interventi di Medarda Gianstefani, segretaria dell’Anpi di Mezzano, Giuseppe Masetti, direttore dell’Istituto storico della Resistenza in Ravenna, dell’assessore di Lugo Fabrizio Lolli e dell’attore Luigi Roncuzzi, che ha interpretato il monologo di Serena Pasini “Le ombre”, è intervenuto il vicesindaco Giannantonio Mingozzi. Era inoltre tra gli altri presente il presidente provinciale dell’Anpi Ivano Artioli.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Da oggi in poi i partigiani della famiglia Orsini, di fede repubblicana e che hanno sacrificato la propria vita in difesa della libertà di tutti noi – ha detto Mingozzi - saranno ricordati grazie a uno splendido mosaico che ne raffigura il volto e cita le loro ultime parole; il loro martirio, così come quello delle altre otto vittime di questo eccidio e dei caduti di tutti gli eccidi nazifascisti, è l’eredità più alta che abbiamo ricevuto dalla lotta di liberazione e ne dobbiamo essere orgogliosi e degni in tutte le sedi. Compare sempre più spesso la volontà di mettere sullo stesso piano, in una sorta di pacificazione, chi combatteva per la libertà e chi invece per negare ogni diritto civile, chi difendeva la giustizia e chi invece voleva il privilegio di pochi, chi sognava la repubblica e chi sosteneva il fascismo. Pietà e rispetto per i morti ma inconciliabilità tra i principi: il tempo trascorso stempera le passioni ma non cancellerà mai la linea che divise allora la causa giusta da quella ingiusta e che ancora oggi divide la democrazia dalla violenza e dall’intolleranza in Italia e nel mondo”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Sassi dal cavalcavia, colpita un'auto con una famiglia a bordo: "Un grande spavento per i bimbi"

  • Si schianta contro il guard rail in autostrada: automobilista in gravi condizioni

  • Vacanze per le famiglie, due hotel nel ravennate tra i migliori in Italia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento