menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Con la pet therapy gli anziani ritrovano il sorriso grazie a cani e gatti

Gli obiettivi tangibili del progetto sono diversi: si va dal miglioramento del tono dell’umore e dello stato degli ospiti, per finire con un aumento del benessere anche degli abitanti affetti da demenza senile o da Alzheimer

Autunno pieno di emozioni per gli anziani ospiti della Casa Residenza Tarlazzi-Zarabbini di Cotignola gestita dal consorzio Solco, grazie agli incontri di pet therapy coordinati dall’associazione “King Dog” di Sant’Agata sul Santerno.

“In queste settimane stiamo svolgendo il secondo ciclo di pet therapy programmato per l’anno 2018 - spiega Ambra Boschi, animatrice della struttura - Durante i 10 incontri previsti i nostri nonni entrano in relazione con alcuni animali, due cani e un gatto, guidati dagli operatori dell’associazione, in particolare Irene Zamboni, e dai nostri animatori”. Gli obiettivi tangibili del progetto sono diversi: si va dall’avanzamento delle prestazioni in Fisiokinesitarapia (fisioterapia basata sulla ginnastica terapeutica) al miglioramento del tono dell’umore e dello stato di benessere degli ospiti, per finire con un aumento del benessere e delle prestazioni cognitive e relazionali anche degli abitanti affetti da demenza senile o da Alzheimer. “Durante le sessioni - continua l'animatrice - ci si rende conto di quanto il rapporto con l’animale sia di stimolo per i nostri nonni in quanto si sentono protagonisti di una relazione che, incontrando una risposta empatica da parte dei nuovi ‘amici’, li aiuta ad esprimere affetto, cura e attenzione sempre con un sorriso sulle labbra”.

2018_11_06 pet therapy 3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento