Cronaca

Con 'Un mare di solidarietà' raccolti 7830 euro per i bimbi ricoverati in ospedale

I fondi andranno come sempre all'associazione "Piccoli grandi cuori onlus", che si occupa dei bimbi ricoverati nel reparto di cardiologia e cardiochirurgia pediatrica e dell'età evolutiva del Sant'Orsola

Sono stati raccolti 7.830 euro nell'edizione 2019 della rassegna letteraria e artistica "Un mare di solidarietà", che quest’anno ha coinvolto anche i lidi sud. I fondi andranno come sempre all'associazione "Piccoli grandi cuori onlus", che si occupa dei bimbi ricoverati nel reparto di cardiologia e cardiochirurgia pediatrica e dell'età evolutiva del Sant'Orsola di Bologna.

Se l'anno scorso i fondi raccolti hanno permesso l’acquisto dello strumento di precisione "Nicas Navigator", in uso nel reparto dallo scorso novembre, quest'anno come spiega Livia Santini, anima della rassegna, "l’obiettivo era quello di raccogliere donazioni al fine di abbellire il reparto con disegni favolosi, in modo che i bimbi ricoverati si sentano in un luogo accogliente che li distragga dalle cure". Paola Montanari, presidente dell'associazione, spiega il progetto che sarà realizzato: "Saranno decorate le pareti del padiglione 23, a piano terra, presso l'unità operativa di cardiologia cardiochirurgia pediatrica e dell'età evolutiva. Questi settori sono integrati nel Dipartimento Cardio-Toraco-Vascolare, nell'ambito del quale costituiscono l'unico centro accreditato della regione Emilia-Romagna per la cura chirurgica delle cardiopatie congenite (Centro di III livello), punto di riferimento a livello nazionale ed europeo per la diagnosi e la cura delle cardiopatie congenite del neonato, del bambino e dell’adulto; per questo motivo tutti i neonati con cardiopatie congenite del territorio della regione afferiscono al policlinico Sant’Orsola. Lo spazio in cui verranno fatti i disegni è di circa 300 metri quadri ed è lì che racconteremo una storia che parla di natura e di vita, una metafora legata all'Emilia-Romagna e alla sua realtà contadina. Siamo convinti che si curi anche attraverso la bellezza dei posti, è un'esperienza che abbiamo già vissuto al padiglione 25 e ci sembra un progetto importante da portare avanti".

Un risultato ottenuto grazie a una rassegna che da luglio ad agosto ha coinvolto Casal Borsetti, Porto Corsini, Marina Romea e, per il primo anno, Punta Marina, località che hanno ospitato concerti, incontri e presentazioni di libri. "Siamo molto contenti di questo risultato - conclude Santini - in particolare la serata organizzata con Enel, le 5 albe e il concerto di Lama per bambini hanno registrato il tutto esaurito".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con 'Un mare di solidarietà' raccolti 7830 euro per i bimbi ricoverati in ospedale

RavennaToday è in caricamento