rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Concessioni balneari, il sindaco di Cervia: "Salviamo il nostro turismo dall'omologazione internazionale"

Il primo cittadino e la Giunta cervese: "Occorre subito una proposta di legge che faccia chiarezza per impedire che si interrompa il trend di crescita che ha visto le nostre aziende investire per migliorare i servizi e ammodernare le strutture"

Anche il sindaco di Cervia Massimo Medri e la Giunta comunale intervengono sulla sentenza del Consiglio di Stato che ha fissato il limite della proroga delle concessioni balneari al 31 dicembre 2023.

"La sentenza del Consiglio di Stato che stabilisce la nuova data  e le nuove modalità  per le concessioni in aree pubbliche impone a tutti i soggetti un'attenta riflessione perché, nel caso in particolare dell'Emilia Romagna, gli arenili demaniali, e non solo, sono parte decisiva di un'offerta turistica che non ha eguali nel mondo intero - affermano sindaco e Giunta cervese - La competitività internazionale dei nostri lidi si gioca, ancor più di ieri, sulla originalità del prodotto turistico e sulla qualità dei servizi.  Qualsiasi decisione verrà presa dovrà tener conto di questa peculiarità e considerare anche le variabili che caratterizzano la costa italiana. I servizi di spiaggia dell'Emilia Romagna non sono uguali a quelli della Regione Calabria o di altre Regioni".

"Fissati alcuni principi generali - proseguono dal Comune di Cervia - va lasciato un margine di azione alle singole realtà  territoriali per fissare dei paletti che ci consentano di difendere il nostro modello turistico e salvaguardare la capacità di iniziativa e le potenzialità di investimento dei nostri imprenditori. Non bisogna farne una questione ideologica, ma evitare che il nostro modello turistico venga snaturato a favore di un'omologazione internazionale che inevitabilmente ci farebbe perdere fette di mercato. Occorre subito una proposta di legge che faccia chiarezza per impedire che si interrompa il trend di crescita che ha visto le nostre aziende investire per migliorare i servizi e ammodernare le strutture".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Concessioni balneari, il sindaco di Cervia: "Salviamo il nostro turismo dall'omologazione internazionale"

RavennaToday è in caricamento