Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca

Condannato dopo aver insultato i Carabinieri, il sindaco: "Piena solidarietà al Maresciallo"

Luca Coffari commenta la condanna del 51enne residente a Cervia, già noto alle forze dell'ordine per arresti precedenti, che avrebbe molestato il Maresciallo oltre a essersi reso protagonista di episodi di stalking

"Esprimo a nome personale e dell’amministrazione comunale piena vicinanza e solidarietà al Maresciallo dei Carabinieri della Compagnia di Milano Marittima e all’intera Arma dei Carabinieri, che sono stati ripetutamente insultati e offesi, apprendendo che il persecutore è stato condannato". Così il sindaco di Cervia Luca Coffari commenta la condanna a due anni di reclusione del 51enne residente a Cervia, già noto alle forze dell'ordine per arresti precedenti, che avrebbe molestato il Maresciallo oltre a essersi reso protagonista di episodi di stalking. "Un ringraziamento a tutta l'Arma dei Carabinieri, che insieme alle altre Forze dell'ordine ogni giorno veglia sulla nostra sicurezza - conclude il primo cittadino della città del sale - Donne e uomini che spesso si prodigano oltre al proprio dovere professionale, anche mettendo a rischio la loro vita. Cervia è a loro vicino e li ricambia con affetto e gratitudine".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Condannato dopo aver insultato i Carabinieri, il sindaco: "Piena solidarietà al Maresciallo"

RavennaToday è in caricamento