rotate-mobile
Martedì, 21 Maggio 2024
Cronaca

Un liceo di Ravenna istituisce il congedo mestruale per le studentesse: "Siamo i primi in Italia a farlo"

L'iniziativa riconosce alle studentesse che soffrano di dismenorrea la possibilità di assentarsi per un massimo di due giorni al mese senza che tale assenza sia calcolata tra quelle che devono essere considerate per la validità dell'anno scolastico

Il Liceo Artistico Nervi-Severini di Ravenna ha istituito il congedo mestruale per le studentesse che lo richiedano. La delibera con la quale il consiglio di istituto del liceo ha dato avvio all'iniziativa è stata pubblicata nei giorni scorsi sull'albo on line della scuola. "Probabilmente - ha spiegato il preside, Gianluca Dradi - per una scuola si tratta della prima iniziativa di questo genere in Italia".

In particolare, riporta l'Ansa, riconosce alle studentesse che soffrano di dismenorrea - termine medico con cui vengono indicati i dolori associati al ciclo mestruale - la possibilità di assentarsi per un massimo di due giorni al mese senza che tale assenza sia calcolata tra quelle che devono essere considerate per la validità dell'anno scolastico. La legge prevede infatti che gli studenti debbano frequentare almeno i tre quarti dell'orario annuale per potere essere ammessi agli scrutini: conseguentemente un quarto dell'orario annuale è la quota massima di assenze possibili per la validità dell'anno scolastico. La legge consente però alle scuole di potere individuare delle deroghe, per assenze motivate e documentate. Di norma in tutte le scuole ad esempio è prevista come deroga l'assenza dovuta a malattie certificate.

Le rappresentanti della componente studentesca nel consiglio di istituto hanno fatto presente come molte ragazze soffrano di crampi mestruali tanto forti da interferire con lo svolgimento delle normali attività, raccogliendo in proposito 16 testimonianze di loro compagne. Hanno quindi richiesto di applicare nella scuola, in analogia con l'istituto del congedo mestruale oggi disciplinato in Spagna, una forma di agevolazione per le assenze che tale condizione può determinare.

Il liceo diretto da Dradi ha anche istituito il regolamento per le "carriere alias", cioè la possibilità di adottare un nome di elezione per gli studenti transgender. "La carriera alias - si legge nel regolamento - è un accordo tra scuola, studente e famiglia (nel caso di studente minorenne) per favorire il benessere psicologico della persona che, vivendo una situazione di varianza di genere, vede riconosciuto il proprio vissuto attraverso il diritto ad essere nominata, in ambito scolastico, col nome di elezione. Il nome scelto dalla persona sarà utilizzato nel registro elettronico, nell’indirizzo di posta elettronica, negli elenchi e in tutti i documenti interni alla scuola aventi valore non ufficiale. Si tratta di una buona prassi che evita a queste persone il disagio di continui e forzati coming out e la sofferenza di subire possibili forme di bullismo. La carriera alias pertanto è un atto di rispetto, oltre che di tutela della privacy, verso le istanze delle persone. Costituisce una buona pratica che, tramite l'utilizzo di una comunicazione rispettosa e non sessista".

Sul congedo mestruale l'Italia non ha un indirizzo univoco. Diverso all'estero: in Spagna, la Camera dei deputati ha dato il primo via libera al disegno di legge che introduce un "congedo mestruale" per le donne che soffrono di mestruazioni molto dolorose. Se la misura verrà confermata al Senato, la Spagna sarà il primo Paese dell'Unione europea a introdurre una legislazione di questo tipo seguendo l'esempio di altri Stati, come Giappone, Indonesia e Zambia, che hanno già introdotto forme di congedo mestruale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un liceo di Ravenna istituisce il congedo mestruale per le studentesse: "Siamo i primi in Italia a farlo"

RavennaToday è in caricamento