menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Consegnate le Medaglie d'Onore ai parenti degli internati nei lager

Il Prefetto ha avuto parole di commemorazione degli eventi crudeli e dolorosi che hanno caratterizzato il periodo della deportazione

Mercoledì, in occasione del Giorno della memoria, nel Salone degli Stemmi del Palazzo del Governo il Prefetto di Ravenna Enrico Caterino, nel corso di un’apposita cerimonia con orari diversificati e nel rispetto dei protocolli e le cautele sanitarie previste per il contenimento dell’epidemia Covid, ha consegnato cinque Medaglie d’Onore alla memoria di cittadini della provincia reduci dall’internamento nei lager nazisti. La cerimonia si è svolta alla presenza dei sindaci di Faenza, Cervia e Casola Valsenio, e presso la Sala Consiliare del Comune in presenza del sindaco di Ravenna.

Tra i militari insigniti della medaglia d’onore deceduti ci sono Bruno Benelli, nato a Ravenna il 20 novembre 1920 (la medaglia è stata consegnata alla figlia Anna Maria); Delmiro Cortini, nato a Forlì il 12 settembre 1923; Giovanni Dardi, nato a Casola Valsenio il 26 aprile 1913; Colombo Fantini, nato a Savio di Cervia il 01 aprile 1910; Luigi Melandri, nato ad Faenza il 03 ottobre 1916.

Nell’occasione, il Prefetto ha avuto parole di commemorazione degli eventi crudeli e dolorosi che hanno caratterizzato il periodo della deportazione, affinché la memoria sia di monito alla coscienza collettiva attuale e soprattutto di indirizzo e di riflessione per le giovani generazioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento