Faenza, nuovo consiglio dei cittadini stranieri: aperte le candidature

Le domande di partecipazione, sottoscritte dal rappresentante legale dell'associazione/gruppo, vanno presentate direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Faenza

Il Comune di Faenza ha emesso un avviso pubblico per la partecipazione al nuovo consiglio della Consulta delle cittadine e dei cittadini stranieri non comunitari ed apolidi residenti nel nostro comune. La Consulta, che resta in carica per tutta la durata della legislatura amministrativa, è l'organo di rappresentanza tramite il quale gli stranieri non comunitari e gli apolidi residenti nel comune di Faenza partecipano all'attività dell'amministrazione comunale.

Esercita funzioni consultive e propositive sull'attività dell'amministrazione comunale in merito agli interventi di integrazione delle persone straniere nel contesto sociale di appartenza e promuove la partecipazione attiva e responsabile dei cittadini stranieri alla vita delle istituzioni locali, delle organizzazioni e della collettività. Tutte le associazioni e i gruppi composti prevalentemente da stranieri immigrati operanti nel territorio comunale o che svolgono attività in favore dell'integrazione sociale di cittadini stranieri, possono far pervenire le candidature dei propri rappresentanti per la partecipazione al nuovo consiglio della Consulta entro il 2 ottobre.

Le domande di partecipazione, sottoscritte dal rappresentante legale dell'associazione/gruppo, vanno presentate direttamente all'Ufficio Protocollo del Comune di Faenza (piazza del Popolo 31), aperto tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30, il martedì e giovedì pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30, oppure inviate per posta o mediante corriere. Possono, inoltre, essere inviate via mail all'indirizzo di posta elettronica certificata del Comune di Faenza: comune.faenza@cert.provincia.ra.it.

Per partecipare al consiglio della Consulta occorre essere in possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza di un paese straniero extracomunitario o status di apolide; iscrizione all'anagrafe di uno dei Comuni dell'Unione della Romagna Faentina; possesso del titolo di soggiorno valido o della ricevuta di rinnovo presentata entro 60 giorni dalla scadenza del permesso; non aver subito condanne penali. Per ulteriori informazioni e per scaricare il modulo di domanda, consultare il sito internet del Comune di Faenza (www.comune.faenza.ra.it).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Il titolare del negozio di via Corrado Ricci 'bloccato' in Cina: "Non usciamo di casa da un mese"

Torna su
RavennaToday è in caricamento