Contro i tumori al seno una camminata oltre ogni più "rosea" aspettativa

Una bella conferma per la passeggiata di 5,2 chilometri aperta a tutti, non competitiva, che ha visto tra i 1.400 e 1.500 partecipanti stimati

Un successo oltre ogni aspettativa quello della terza edizione della ''Camminata Rosa'' che si è tenuta lunedì sera a Lugo in occasione del mese della prevenzione dei tumori femminili. Una bella conferma per la passeggiata di 5,2 chilometri aperta a tutti, non competitiva, che ha visto tra i 1.400 e 1.500 partecipanti stimati, organizzata in maniera impeccabile come le edizioni precedenti dalla società ciclistica Asd ''Pedale Bianconero'' e volta a sensibilizzare la popolazione sull’importanza di test e screening per diagnosi sempre più precoci e interventi sempre meno invasivi e demolitivi sulla donna che si trova a lottare contro il cancro. Il grande afflusso ha permesso una raccolta di 6.789 euro, volti all’acquisto di una nuova strumentazione da donare al reparto di Oncologia dell’Ospedale Umberto I di Lugo, che aumenterà la precisione dei test riguardanti le neoplasie non solo a carico del seno, ma anche prostata e polmoni.

"Già l’ultima edizione era stata un successo, con oltre 900 partecipanti che venivano da tutta la Bassa Romagna - ha spiegato Luca Lazzarini, consigliere Ior presente all’iniziativa -, ma quest’anno gli amici di “Pedale Bianconero” si sono davvero superati, dando vita ad una vera e propria mobilitazione di massa. Siamo stati “costretti” a posticipare l’inizio della manifestazione di diversi minuti, per permettere a tutti di dare il proprio contributo a favore dei pazienti di Lugo. Lo spirito di condivisione ed amicizia che caratterizza la “Camminata Rosa” rende questa iniziativa davvero unica, quindi non posso che ringraziare nuovamente gli organizzatori e tutti i partecipanti per lo straordinario risultato".

Il ritrovo, nonché punto di partenza della passeggiata, era presso il parcheggio del supermercato di via de’ Brozzi angolo via Foro Boario: il percorso era stato messo in sicurezza grazie alla presenza anch'essa volontaria della Aari Cb, oltre che della Polizia locale di Lugo. Grande successo anche per l’unica sosta ristoro, prevista a metà strada presso l’Azienda Gentilini & Zappi di via Morgagni. Presenti in prima fila per un brevissimo ed emozionato saluto oltre a Luciano Ricci, Presidente del “Pedale Bianconero”, e il consigliere IOR Luca Lazzarini, anche gran parte dello staff dell'Unità Operativa di Oncologia dell'Ospedale di Lugo condotta dal dottor Claudio Dazzi, con al suo fianco anche il dottor Alessandro Gamboni e molte infermiere.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'impatto contro il guard-rail è violentissimo: ancora una tragedia in strada, muore una ragazza

  • Superenalotto, sfiorato il colpaccio: un solo numero lo priva di 20 milioni

  • Maltempo, Bassa Romagna ancora martoriata dalla grandine: chicchi grandi come noci

  • Fatale incidente nella notte: muore in bici investito da un'auto

  • Dalle parole si passa velocemente ai fatti: nel caos spunta una lama, accoltellato un ragazzo a Marina di Ravenna

  • Si "innamora" di una ragazza e chiede aiuto ai social per ritrovarla: storia a lieto fine

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento