Contro i tumori al seno una camminata oltre ogni più "rosea" aspettativa

Una bella conferma per la passeggiata di 5,2 chilometri aperta a tutti, non competitiva, che ha visto tra i 1.400 e 1.500 partecipanti stimati

Un successo oltre ogni aspettativa quello della terza edizione della ''Camminata Rosa'' che si è tenuta lunedì sera a Lugo in occasione del mese della prevenzione dei tumori femminili. Una bella conferma per la passeggiata di 5,2 chilometri aperta a tutti, non competitiva, che ha visto tra i 1.400 e 1.500 partecipanti stimati, organizzata in maniera impeccabile come le edizioni precedenti dalla società ciclistica Asd ''Pedale Bianconero'' e volta a sensibilizzare la popolazione sull’importanza di test e screening per diagnosi sempre più precoci e interventi sempre meno invasivi e demolitivi sulla donna che si trova a lottare contro il cancro. Il grande afflusso ha permesso una raccolta di 6.789 euro, volti all’acquisto di una nuova strumentazione da donare al reparto di Oncologia dell’Ospedale Umberto I di Lugo, che aumenterà la precisione dei test riguardanti le neoplasie non solo a carico del seno, ma anche prostata e polmoni.

"Già l’ultima edizione era stata un successo, con oltre 900 partecipanti che venivano da tutta la Bassa Romagna - ha spiegato Luca Lazzarini, consigliere Ior presente all’iniziativa -, ma quest’anno gli amici di “Pedale Bianconero” si sono davvero superati, dando vita ad una vera e propria mobilitazione di massa. Siamo stati “costretti” a posticipare l’inizio della manifestazione di diversi minuti, per permettere a tutti di dare il proprio contributo a favore dei pazienti di Lugo. Lo spirito di condivisione ed amicizia che caratterizza la “Camminata Rosa” rende questa iniziativa davvero unica, quindi non posso che ringraziare nuovamente gli organizzatori e tutti i partecipanti per lo straordinario risultato".

Il ritrovo, nonché punto di partenza della passeggiata, era presso il parcheggio del supermercato di via de’ Brozzi angolo via Foro Boario: il percorso era stato messo in sicurezza grazie alla presenza anch'essa volontaria della Aari Cb, oltre che della Polizia locale di Lugo. Grande successo anche per l’unica sosta ristoro, prevista a metà strada presso l’Azienda Gentilini & Zappi di via Morgagni. Presenti in prima fila per un brevissimo ed emozionato saluto oltre a Luciano Ricci, Presidente del “Pedale Bianconero”, e il consigliere IOR Luca Lazzarini, anche gran parte dello staff dell'Unità Operativa di Oncologia dell'Ospedale di Lugo condotta dal dottor Claudio Dazzi, con al suo fianco anche il dottor Alessandro Gamboni e molte infermiere.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sciagura stradale nella domenica dell'Immacolata: l'auto si schianta fuori strada, muore a 22 anni

  • Dramma sulla Ravegnana: schianto fatale, muore una giovane madre

  • Vita spezzata sulla Ravegnana, Elisa era in procinto di sposarsi: "Un angelo volato troppo presto"

  • Sangue sulle strade, tremendo incidente sulla Ravegnana: muore una persona

  • Apre in centro un bar per giovani gestito da giovani: "E se prendi 30 e lode la colazione te la offriamo noi"

  • Precipita in un canalone con la mountan bike: attimi di terrore per un ravennate

Torna su
RavennaToday è in caricamento