Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca Faenza

Faenza, avance agli anziani per derubarli: nomade nel mirino dei Carabinieri

Una 32enne domiciliata nel campo nomadi di Bologna è stata denunciata per “violazione del divieto di ritorno” dai Carabinieri di quartiere

Intensificati nel fine settimana i controlli dei Carabinieri della Compagnia di Faenza. Gli uomini dell'Arma hanno pattugliato il territorio con 45 pattuglie: complessivamente sono stati fermati 134 veicoli ed identificate quasi duecento persone, non solo in auto, ma anche in giro a piedi per le piazze oppure in prossimità di abitazioni. Due denunce riguardano soggetti che erano già state allontanate da faenza poiché ritenute “pericolose” per la pubblica sicurezza.

OCCUPAZIONE ABUSIVA - La prima denuncia riguarda un 58enne originario del Marocco che nel corso dei consueti servizi antidegrado è stato trovato dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile all’interno di un container collocato in una proprietà privata in via Ravegnana. L’uomo aveva occupato abusivamente il container facendolo diventare il proprio alloggio all’insaputa dei proprietari. Dopo i rilievi segnalatici, per lui è scattata la denuncia per “invasione di terreni” e “soggiorno illegale nel territorio dello stato”.

ALCOL - Sul fronte della sicurezza stradale sono state ben quattro le denunce per “guida in stato di ebbrezza”: un 32enne marocchino, residente in città, è stato controllato lungo la via Emilia a Ponte del Castello alla guida della propria auto sprovvisto di patente di guida che gli era stata revocata, violazione che prevede una “pesante” sanzione pecuniaria di 5000 euro. L'uomo inoltre aveva un tasso alcolemico di 1,21 grammi per litro: pertanto oltre alla multa record è stato anche denunciato alla procura per guida in stato di ebrezza con il sequestro del mezzo.

La stessa sorte è capitata ad un 51enne di Riolo Terme  che in via volta a Faenza è stato fermato al volante della sua auto con un tasso alcolico di quasi quattro volte il consentito: oltre alla denuncia penale ed al sequestro dell’autovettura gli è stata anche ritirata la patente. Un 46enne faentino invece è stato fermato in via Zara con un tasso alcolico di 1,40 grammi per litro: per lui patente ritirata e denuncia. infine un 25enne brisighellese è stato controllato dai carabinieri in viale Baccarini alla guida dell’autovettura "Mini Cooper" con tasso alcolemico di 1,83 g rammi per litro.

VIOLAZIONE DEL DIVIETO DI RITORNO - Un nomade 31enne, con una lunga sfilza di precedenti penali, è stato controllato alla guida del suo camper mentre lo stava parcheggiando lungo via Oberdan, nelle immediate vicinanze del parco Bucci. L’uomo è stato subito riconosciuto dai militari dell’arma infatti aveva il divieto di ritorno a Faenza perché ritenuto pericoloso per la pubblica sicurezza: è stato portato in caserma e denunciato.

Anche una 32enne domiciliata nel campo nomadi di Bologna è stata denunciata per “violazione del divieto di ritorno” dai Carabinieri di quartiere, che sabato mattina stavano pattugliando a piedi il mercato settimanale. La donna è stata “pizzicata “ mentre tentava di adescare alcuni anziani con la stessa tecnica utilizzata alcuni mesi fa quando era stata vista, sempre dai militari dell’arma, “agganciare” gli anziani con atteggiamento ammiccante per indurli ad elargire somme di denaro. Per quel motivo era stata allontanata dalla città con il figlio di via.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Faenza, avance agli anziani per derubarli: nomade nel mirino dei Carabinieri

RavennaToday è in caricamento