Fine estate, controlli dei Carabinieri Nas: 6 attività non in regola, multe per 50mila euro

L’attività ispettiva ha interessato tutta la Romagna e il Ferrarese e ha consentito di sequestrare complessivamente circa 4 tonnellate di alimenti non idonei al consumo e privi di qualunque forma di tracciabilità

I Carabinieri del Nas di Bologna, a conclusione dei controlli sulla sicurezza alimentare durante la stagione estiva, hanno svolto attività di vigilanza e controllo in ristoranti, pizzerie, bar, esercizi di ristorazione etnica, gelaterie, stabilimenti balneari, camping, villaggi turistici e campeggi. Nel ravennate sono state ispezionate 50 attività, 6 delle quali sono risultate non in regola. Sono stati segnalati alle competenti autorità sanitarie 12 operatori per carenze igienico sanitarie e contestate violazioni amministrative per un ammontare complessivo
superiore a 50mila euro. L’attività ispettiva ha interessato tutta la Romagna e il Ferrarese e ha consentito di sequestrare complessivamente circa 4 tonnellate di alimenti non idonei al consumo e privi di qualunque forma di tracciabilità ai fini della sicurezza alimentare. In totale sono state comminate sanzioni per oltre 140mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nessun caso in Romagna, 17 in Emilia

  • Tutta la comunità di Classe in lutto: dopo una lunga malattia è morto Andrea Panzavolta

  • Coronavirus, ufficiale: asili nido, scuole, università e manifestazioni sospesi fino al 1° marzo in Emilia-Romagna

  • Scossa di terremoto nel pomeriggio di domenica, il sisma avvertito distintamente nel ravennate

  • Coronavirus, gli ultimi aggiornamenti: nel riminese il primo caso in Romagna

  • Proroga della chiusura delle scuole? In Regione ci stanno pensando. L'assessore alla Sanità: "E' probabile"

Torna su
RavennaToday è in caricamento