rotate-mobile
Cronaca

Lotta ai furti, controlli serrati in città: tre persone sospette nel mirino dell'Arma

Durante un servizio di pattugliamento sono stati sorpresi due giovani serbi, rispettivamente di 27 e 32 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine e colpiti da un provvedimento di espulsione

Sono diversi gli interventi effettuati in città dai militari dell'Arma, che mantengono alta l'attenzione anche nel capoluogo in questo periodo estivo. Durante un servizio di pattugliamento sono stati sorpresi due giovani serbi, rispettivamente di 27 e 32 anni, entrambi già noti alle forze dell'ordine e colpiti da un provvedimento di espulsione. Verosimibilmente si tratta di due individui specializzati in furti e reati contro il patrimonio. Sono state avviate le procedure nei loro confronti per procedere all’allontanamento dal territorio italiano.

Sempre in ottica di lotta ai furti, i Carabinieri delle stazioni di Savarna e Sant’Alberto, hanno denunciato un cittadino bulgaro di 27 anni, in Italia senza fissa dimora con alcuni precedenti, trovato in possesso di oggetti atti allo scasso, custoditi nell’abitacolo della sua vettura. In particolare gli sono stati sequestrati cacciaviti, un crick idraulico, torce e tronchesi, oggetti che non ha saputo giustificare con una attività lavorativa o altro. L’uomo è stato proposto per la sottoposizione ad una misura di prevenzione.

LITE E DENUNCIA - Al culmine di una lite per banali motivi ha estratto un cutter, minacciando il coetaneo. Un ravennate di 39 anni è stato denunciato a piede libero per minaccia aggravata dai Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Ravenna. L'arma è stata sequestrata.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta ai furti, controlli serrati in città: tre persone sospette nel mirino dell'Arma

RavennaToday è in caricamento