menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lotta alla pesca abusiva, sequestrato quasi un quintale di pesce: sanzionate 9 attività

I controlli e le verifiche sono stati svolti da tutti gli uffici marittimi della riviera romagnola sotto il coordinamento del centro controllo area pesca di Ravenna

Negli ultimi giorni della scorsa settimana, la direzione marittima dell’Emilia Romagna ha organizzato un’attività complessa di Polizia marittima volta al
controllo della filiera della pesca. I controlli esperiti hanno riguardato le attività di prelievo, smistamento e consumo dei prodotti ittici partendo dalle ispezioni alle unità da pesca in mare, ai punti di sbarco del pescato, ai mercati e ai ristoranti, incentrando inoltre l’attenzione sul fenomeno della pesca abusiva. I controlli e le verifiche sono stati svolti da tutti gli uffici marittimi della riviera romagnola sotto il coordinamento del centro controllo area pesca di Ravenna.

Pesca di frodo, un problema per la salute: "Presenza di salmonella nei molluschi sequestrati"

In totale sono stati effettuati 69 controlli con l’impiego di uomini e donne della Guardia costiera che, congiuntamente ai mezzi navali, hanno proceduto a sequestrare circa 94 chili di pesce, destinato al consumo senza le previste informazioni sulla traccabilità/etichettatura. Sono state quindi erogate un totale di 9 sanzioni amministrative ai titolari degli esercizi commerciali ispezionati, per un ammontare di 13.500 euro. Continua quindi da parte della Guardia costiera l’importante azione di controllo all’intera catena della pesca in mare, alla commercializzazione e al consumo illegale dei prodotti ittici, volta a garantire la tutela della salute dei consumatori e dell’ecosistema marino e costiero.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Sotterrata nel giardino della scuola una "capsula del tempo": verrà aperta nel 2070

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento