menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Controlli in discoteca: il Labrador 'finanziere' stana la droga nascosta

I controlli nei locali della movida presenti nella provincia ravennate, finalizzati anche al rafforzamento della sicurezza nelle discoteche, proseguiranno per tutta la prossima stagione invernale

Nell’ambito dei servizi finalizzati a garantire la sicurezza e l’incolumità pubblica, nella serata di sabato, su disposizione del Questore di Ravenna, la Polizia di Stato insieme a una unità cinofila antidroga della Guardia di Finanza di Ravenna, agli agenti della Polizia Municipale di Ravenna e a personale dell’Arpae, hanno effettuato un controllo presso la discoteca Kojak di Porto Fuori - che nel febbraio 2018 era stata chiusa per motivi di sicurezza pubblica.

Gli accertamenti, svolti anche da agenti della Divisione di Polizia Amministrativa e della Squadra Mobile di Ravenna, hanno interessato la regolarità di esercizio delle licenze, il rispetto dei limiti di capienza e di rumorosità, oltre all’osservanza del divieto di somministrare bevande alcoliche ai minori e ad altro. Al termine delle verifiche non sono state riscontrate violazioni. Bacol, il cane antidroga delle Fiamme Gialle, ha però permesso di rinvenire circa 7 grammi tra hashish e marijuana, che erano occultati in un cespuglio situato all’esterno della sala da ballo.

I controlli nei locali della movida presenti nella provincia ravennate, finalizzati anche al rafforzamento della sicurezza nelle discoteche, proseguiranno per tutta la prossima stagione invernale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il gioco da tavolo dell'Inferno di Dante approda a Ravenna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento