Faenza, operazione "Pasqua Sicura" dell'Arma: controlli non-stop, fioccano le denunce

I Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del capitano Cristiano Marella, sono stati impegnati in un'attività di pubblica sicurezza finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati

Garantire una Pasqua sicura ai cittadini e turisti che hanno affollato in questo lungo ponte festivo il territorio faentino. I Carabinieri della Compagnia di Faenza, al comando del capitano Cristiano Marella, sono stati impegnati in un'attività di pubblica sicurezza finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati. Da sabato al lunedì di Pasquetta gli uomini dell'Arma hanno presidiato il territorio, dal centro storico al forese, con ben 57 pattuglie. In 72 ore di intensità attività sono stati controllate 121 auto ed identificate 183 persone, 42 delle quali di nazionalità straniera.

Diverse le denunce a piede libero. Un nomade 26enne, già noto alle forze dell'ordine per reati contro il patrimonio, è stato intercettato e fermato mentre si trovava alla guida di un "Fiat Ducato" senza aver mai conseguito la patente. Altri due nomadi, già noti per furti e reati contro il patrimonio, sono finiti nei guai per non aver rispettato il divieto di ritorno dal comune di Faenza. Si tratta di una coppia di coniugi, lei 29enne e lui 32enne: dopo la denuncia a piede libero sono stati allontanati dal territorio.

Numerosi i posti di blocco e di controllo che hanno permesso ai militari di scovare automobilisti alla guida benchè avessero alzato troppo il gomito. Sono cinque, tra cui un motociclista, i denunciati. Un 41enne di Castel Bolognese, fermato a Riolo Terme, è stato sorpreso con un tasso di alcol nel sangue pari a 1,55 grammi per litro, tre volte oltre il limite fissato dalla legge in 0,50 grammi per litro. L'auto, una "Mercedes", essendo di sua proprietà è stata sequestrata.

Denuncia, ritiro della patente e sequestro ai fini della confisca anche per un marocchino di 31 anni, residente a Faenza, che si trovava alla guida di una "Fiat Grande Punto" con 1,73 grammi per litro. Nei guai anche un 27enne polacco, abitante a Faenza, che viaggiava al volante di una "Opel Tigra" con 1,24 grammi per litro e per un 41enne castellano, scovato con 1,18 grammi per litro. Sequestro dell'auto per un 60enne, fermato sulla via Emilia con 1,73 grammi per litro. Infine è stato denunciato un motociclista 36enne poichè in sella con 1,11 grammi per litro. Per il centauro anche il sequestro del mezzo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anziano fermato in un controllo 'anticoronavirus': "Io continuo a fare quello che mi pare"

  • Coronavirus, pesante aumento nel ravennate: 64 nuovi contagiati e un decesso

  • Coronavirus, 38 nuovi casi nel ravennate: gli infetti salgono a 489

  • Coronavirus, ecco il nuovo decreto: tutte le novità su spostamenti, lavoro e multe

  • Inquinamento alle stelle, valori record in tutta la Romagna: la spiegazione di Arpae

  • Terrore in strada: spoglia una donna e la palpeggia, minore denunciato per violenza sessuale

Torna su
RavennaToday è in caricamento