Faenza, scarsa igiene: chiude negozio con alimenti etnici

Il titolare, un bengalese ora cittadino italiano, è stato contravvenzionato con una sanzione amministrativa di 5mila euro.

Serrande temporaneamente abbassate per un un negozio di generi alimentari etnici. Il controllo è stato effettuato giovedì pomeriggio a Faenza dagli agenti del locale Commissariato di Polizia, che hanno operato col personale del servizio Igiene Pubblica dell'Ausl. Nel mirino è finito un market bengalese. Nel corso della attività ispettiva sono emerse numerose infrazioni igienico sanitarie sia per le caratteristiche del locale sia per la conservazione degli alimenti posti in vendita. Il negozio è stato quindi chiuso temporaneamente sino al ripristino dei requisiti. Il titolare, un bengalese ora cittadino italiano, è stato contravvenzionato con una sanzione amministrativa di 5mila euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia sui binari: studente minorenne perde la vita

  • Primi due studenti positivi al Coronavirus in due scuole ravennati

  • Coronavirus, un altro studente positivo a scuola: classe in quarantena

  • Si parte in anticipo coi vaccini antinfluenzali: gratis sopra i 60 anni

  • Il coronavirus fa un'altra vittima. "Mascherina sulla bocca e testa sulle spalle"

  • Elezioni a Faenza: lo spoglio delle schede e i risultati - LA DIRETTA

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento