Autismo, a Ravenna un progetto di educazione e abilitazione per chi è in vacanza

Tra gli obiettivi che si pone il progetto, quello di fornire un supporto abilitativo - educativo competente oltre a supportare la persona con spettro autistico nell'esperienza di vacanza, attraverso un lavoro organizzato e concordato con la famiglia stessa

L'assessore Piaia

Le cooperative sociali il Cerchio, la Pieve, Progetto Crescita e San Vitale, in collaborazione con l'assessorato ai Servizi Sociali e Sanità, promuovono da luglio al 15 settembre un servizio di intervento educativo e abilitativo di sollievo per persone con disturbi dello spettro autistico. Si tratta di offrire alle famiglie di persone con spettro autistico, che scelgono una località balneare in provincia di Ravenna, un supporto ed un sollievo nel periodo di vacanza.

Tra gli obiettivi che si pone il progetto, quello di fornire un supporto abilitativo - educativo competente oltre a supportare la persona con spettro autistico nell'esperienza di vacanza, attraverso un lavoro organizzato e concordato con la famiglia stessa. Il supporto di "educazione competente" verrà concordato su di un massimo di 4 ore al giorno da individuare nella fascia che va dalle 8 alle 19 e verrà svolto direttamente nel contesto di vacanza.

Gli obiettivi specifici e le relative strategie d’intervento saranno pertanto definiti con ciascuna famiglia, al fine di supportare i genitori e mantenere una logica di tipo educativo/abilitativa. Ciascun intervento sarà inoltre monitorato dall’équipe di coordinamento pedagogico e, eventualmente dal servizio (sanitario o sociale) di riferimento, al fine di integrarsi all’interno di una cornice unica, seppure composita ed articolata,degli interventi rivolti alla persona e alla sua famiglia. Prevalentemente saranno utilizzate strategie di prompting e riduzione dell’aiuto (fading), strategie di rinforzamento differenziale e di shaping, strategie visive per la comprensione del compito (task analysis,storie sociali, algoritmi,) e di rinforzo (dal tangibile al naturale, dal sociale all’attività, dal frequente all’intermittente, ecc.).

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per accedere al servizio è richiesto un colloquio telefonico utile per raccogliere informazioni relative alla persona con spettro autistico. "L'iniziativa - sperimentale nel nostro territorio, viene considerata dall'Assessora Giovanna Piaia - un nuovo ed importante strumento di attenzione verso quelle famiglie che hanno persone con disturbi dello spettro autistico, progetti del genere vanno certamente sostenuti e valorizzati. Alle cooperative che lanciano il nuovo servizio va riconosciuto il merito per aver saputo cogliere una esigenza reale e la capacità di mettersi in gioco su di un terreno per nulla facile". Il servizio prevede un costo per chi ne intende beneficiare di  euro 19,70 + IVA (4%) all'ora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento