menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Caccia al Coronavirus nel laboratorio: "Facciamo 70 test sierologici al giorno"

Sono molte le telefonate dei cittadini interessati al test sierologico: "La richiesta c'è, effettuiamo il test entro 1-2 giorni dopo la prenotazione da parte dell'utente"

A una settimana dall'avvio dei test sierologici per cittadini e aziende, si fa il punto della situazione su questo nuovo fronte della lotta al Coronavirus. A guidarci in questo percorso è l'amministratore del Poliambulatorio Saba di Ravenna, ad oggi l'unico laboratorio autorizzato a effettuare questo tipo di test nella città di Ravenna.

Sono molte le telefonate dai cittadini interessati al test sierologico: "La richiesta da parte dei cittadini c'è, noi rispondiamo a tutte le loro richieste e le accettiamo dopo che i pazienti hanno consultato il proprio medico di base - spiega l'amministratore del poliambulatorio - Effettuiamo il test sierologico entro 1-2 giorni dopo la prenotazione da parte dell'utente". Naturalmente viene data sempre grande importanza alla sicurezza dei cittadini e del personale del laboratorio. "Mettiamo a disposizione per questa corsia Covid-19 tre impiegate e due infermiere professionali per non creare assembramento. Ci sono due sale prelievo e tre punti accettazione distanti fra loro per l'anagrafica dei cittadini, di conseguenza non c'è attesa. Un sistema collaudato già dal secondo giorno di test".

Arriviamo dunque ai numeri. Nel laboratorio del Saba si svolge "una media di 60/70 test al giorno", spiega l'amministratore della struttura. Tra questi non è stato per ora riscontrato nessun Igm positivo, mentre sono stati rintracciati alcuni Igg positivi. Qual è la differenza? Le Igm (Immuno globuline di tipo m) sono positive quando un soggetto ha il virus in atto al momento del test: si tratta perciò di un caso attivo e contagioso. Le Igg (Immuno globuline di tipo g) registrano invece la memoria difensiva del virus: si tratta insomma dei casi in cui il soggetto è guarito clinicamente, ma conserva ancora una "traccia" del Covid.

Assolutamente positivo, quindi, che nel laboratorio ravennate non sia stato rintracciato al momento nessun Igm positivo. In ogni caso "dall'Ausl è arrivata la disposizione di inviare i test positivi corredati da dati anagrafici presso il Servizio d'igiene e sanità pubblica", afferma l'amministratore del poliambulatorio, che conforta anche sulla quantità di reagenti necessari per effettuare i test: un numero sufficiente per proseguire la campagna di test sierologici nelle prossime settimane, con la Regione che nel frattempo si mantiene in contatto con le aziende che producono questi reagenti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Torna l'iniziativa "Parliamo della mia salute": gli incontri

Sicurezza

Una casa pulita in maniera green con il vapore

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento