Coronavirus, allarme nella casa di riposo: accertati sette casi tra gli anziani

Il sindaco: "Abbiamo immediatamente attivato una task force con Auls e Asp. Lunedì è stato eseguito il tampone su tutti gli ospiti (complessivamente 61 anziani) e su tutti gli operatori che ci lavorano (51 per la precisione)"

Lunedì sono stati accertati ben sette casi di Coronavirus nella casa protetta "Baccarini" di Russi. A comunicarlo è il sindaco Valentina Palli: "E' stata una giornata complessa poiché abbiamo accertato sette casi di diffusosi tra i degenti - spiega il sindaco - Voglio rassicurarvi fin da subito: stanno tutti bene. Per due di loro si è reso necessario il ricovero, ma non in terapia intensiva. Gli altri 5, invece, hanno sintomi lievissimi caratterizzati da febbre lieve e intermittente. Abbiamo immediatamente attivato una task force con Auls e Asp. Lunedì è stato eseguito il tampone su tutti gli ospiti (complessivamente 61 anziani) e su tutti gli operatori che ci lavorano (51 per la precisione). Entro martedì avremo l’esito di tutti i 112 tamponi complessivi, allo scopo di delineare il quadro di intervento nel modo più preciso. Lunedì la responsabile della struttura insieme al suo staff, che non posso che ringraziare per l’impegno e per la sensazionale umanità che stanno dimostrando in queste ore, ha contattato la famiglia di ogni singolo degente. Saranno tutti prontamente e immediatamente informati sull’evoluzione della situazione".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Come suggerito da Ausl, i pazienti risultati positivi in questo momento si trovano ancora presso la struttura, in isolamento presso le loro stanze e seguiti da uno staff apposito e le loro condizioni di salute sono costantemente monitorate - continua il primo cittadino - Ricoverarli ora in ospedale sottoporrebbe questi degenti a un pericolo più grave di quanto le loro condizioni di salute a oggi suggeriscano, pertanto l’isolamento sarà garantito dalla struttura. Nella mattinata di martedì interverrà presso la struttura anche l’unità operativa di continuità assistenziale per valutare il quadro complessivo. L’ho detto più volte e lo ripeto con più vigore ancora: la nostra città non lascia indietro nessuno. Con Asp e Ausl, che ringrazio entrambe per la prontezza, la celerità e l’efficenza di intervento ci stiamo muovendo con tutte le cautele e gli opportuni accorgimenti per tenere la situazione sotto controllo e per garantire ai nostri anziani il massimo livello di tutela. Un carissimo saluto va alle loro famiglie e a tutti coloro che vivono questi momenti con apprensione. Siamo tutti insieme a voi per affrontare questa ennesima prova".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si lancia da un'auto in corsa sull'Adriatica: gravissima una donna

  • Michelle Hunziker si rilassa in Romagna nelle acque dell'Adriatico: "Sembra tornato quello di 30 anni fa"

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • A Marina Romea con l'auto sulla spiaggia: scende, raggiunge gli scogli e cade

  • MotoGp, lutto per il team manager Ducati Davide Tardozzi: si è spenta la moglie Sandra

  • I suoi figli salvano una bimba dall'annegamento: "Mio padre morì in mare, sembra un segno del destino"

Torna su
RavennaToday è in caricamento