Trasferiti tutti in ospedale gli anziani positivi al Coronavirus nella casa di riposo

Tra i due nuovi casi positivi al Coronavirus individuati giovedì a Russi, c'è anche un altro operatore della casa residenza anziani "Baccarini"

Tra i due nuovi casi positivi al Coronavirus individuati giovedì a Russi, c'è anche un altro operatore della casa residenza anziani "Baccarini", dove nei giorni scorsi sono risultate positive diverse persone. Sale così a 9 il numero degli operatori della Baccarini risultati positivi mentre resta fermo, fino a giovedì, a 24 il numero degli anziani positivi.

"Si è reso necessario il ricovero complessivo di 8 degenti - spiega il sindaco Valentina Palli - ai quali è rivolto il nostro costante pensiero. A loro e alle loro famiglie voglio mandare il mio abbraccio più affettuoso e sincero. Da accordi assunti con Ausl e Asp, nella giornata di giovedì si è deciso che anche i restanti degenti positivi della Baccarini - complessivamente 16 persone - saranno trasferiti con ricoveri programmati presso le strutture ospedaliere; in particolare 6 anziani sono trasferiti a Lugo, mentre 10 saranno trasferiti nei prossimi giorni presso l'ospedale di comunità di Cervia. Questa scelta si è resa opportuna allo scopo di allentare la tensione in struttura e per garantire a tutti i degenti (positivi e negativi) il massimo livello di tutela".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Dalla giornata di venerdì sarà ulteriormente rinforzata la presenza medica in struttura, con la presenza costante del geriatra che si occuperà dei pazienti negativi che permarranno presso la Baccarini - continua il primo cittadino - Nelle prossime giornate sarà portata avanti l'attività di screening degli operatori della struttura, a cui è già stato fatto il tampone. Inutile dire che sono giornate molto dure e che ci tengono con il fiato sospeso. Ogni persona coinvolta nella gestione di questa emergenza sta mettendo in moto risorse ed energie personali esemplari. Nelle telefonate fatte ai famigliari, si sente tutta la forza dell'unione di intenti e di solidarietà e vicinanza di cui c'è tanto bisogno in queste ore.
Stiamo uniti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il bagno con gli amici si trasforma in tragedia: perde la vita un 28enne

  • Schianto all'incrocio all'alba: automobilista in gravi condizioni

  • Sbaglia la manovra nello scambio di carreggiata: grave un motociclista

  • La giovane coppia dà nuova vita al luna park: "Ravviveremo Lido di Classe, mai perdere la speranza"

  • Coronavirus, muore una donna residente nel ravennate

  • Cade con la bici tra le rocce della palizzata: è in gravi condizioni

Torna su
RavennaToday è in caricamento