Martedì, 18 Maggio 2021
Cronaca

Coronavirus, due ospedali privati mettono a disposizione posti letto per gli infetti

Anche il Maria Cecilia Hospital e il San Pier Damiano Hospital sono stati inseriti nella rete emergenziale degli ospedali per l'emergenza dovuta alla diffusione del virus

Anche il Maria Cecilia Hospital di Cotignola - dove nelle scorse settimane si sono verificati diversi casi di Coronavirus - e il San Pier Damiano Hospital di Faenza sono stati inseriti nella rete emergenziale degli ospedali per l'emergenza dovuta alla diffusione del virus.

A Cotignola

Già attivo, su richiesta dell’Ausl Romagna, il Maria Cecilia Hospital ha trasformato una parte della propria terapia intensiva in area Covid per accogliere i pazienti affetti da Coronavirus provenienti da altri ospedali del territorio. Si tratta di 8 posti letto nel reparto di Terapia Intensiva ad alta tecnologia con box isolati. Questa area si trova nel piano della terapia intensiva di Maria Cecilia Hospital, con 24 posti letto complessivi, ma in un’ala separata rispetto al resto del reparto. Ogni paziente nel box è monitorato tramite una consolle centrale del reparto, con la quale è possibile creare condizioni di pressione neutra, positiva o negativa.

Per contribuire a decongestionare le attività urgenti e indifferibili, si sta in questi giorni perfezionando un possibile accordo organizzativo con l’Ausl Romagna con cui le attività chirurgiche urgenti e indifferibili degli ospedali pubblici saranno trasferite insieme alle equipe e pazienti nelle sale operatorie dell’ospedale di Cotignola. Il possibile accordo di collaborazione ha l’obiettivo di supportare la struttura pubblica nella gestione dei pazienti chirurgici con priorità elevata, in maniera da riuscire a fronteggiare meglio l’assistenza di un numero elevato di pazienti Covid-19 in Terapia Intensiva. Infine, Maria Cecilia Hospital, su indicazione dell’Ausl Romagna, sta predisponendo il trasferimento di pazienti Covid-19 che non richiedono trattamento di Terapia Intensiva presso l’ospedale di Lugo, che è stato trasformato da giorni in Covid Hospital, così da migliorare la gestione e la disponibilità della struttura anche per le attività descritte.

A Faenza

Sempre in ottica di risposta alla richiesta di sostegno pervenuta da Ausl Romagna e Ausl di Imola, il San Pier Damiano Hospital - che aveva già dato la sua disponibilità per 148 posti letto istituzioni regionali e locali - è ora attivo con 102 posti letto di cui 26 dedicati ai pazienti Covid, e 70 ai pazienti no Covid con 6 posti in Terapia Intensiva.  

"Abbiamo investito direttamente convertendo anche un nostro intero reparto per il trattamento dei pazienti affetti da Covid-19 e siamo già attivi per fare la nostra parte - spiegano dall'ospedale - Questo importante sforzo organizzativo è merito di tutti i nostri tecnici, infermieri, medici e operatori di staff a qualsiasi livello che, con grande senso di responsabilità, hanno dedicato loro stessi alla realizzazione di tutto questo nell’interesse della popolazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, due ospedali privati mettono a disposizione posti letto per gli infetti

RavennaToday è in caricamento