menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i consiglieri di Fratelli d'Italia chiedono la sanificazione delle strade

"Ogni azione può essere determinante a sconfiggere il morbo e quindi deve essere presa in considerazione e attuata"

Il gruppo di Fratelli d'Italia chiede la sanificazione delle strade. "Sono giorni che anche la nostra città è interessata dalle misure restrittive messe in campo per arginare l’espandersi dell’epidemia Coronavirus - spiega Alberto Ferrero - Giustamente anche la mobilità personale è stata ridotta il più possibile al fine di diminuire le occasioni di contagio; tuttavia, oltre agli appelli a restare in casa, ritengo che si possa fare qualcosa di più. In molte città del mondo, a partire dalla Cina dove l’epidemia ha avuto origine e che ora sembra sia stata contenuta, ma anche in talune città italiane, si è proceduto e si sta procedendo ad azioni volte a disinfettare le strade, i marciapiedi, l’arredo urbano ed altri luoghi pubblici attraverso nebulizzatori. Attualmente alcuni sono ancora scettici sul fatto che la misura possa essere realmente utile; tuttavia, come spesso avviene, prevenire è meglio che curare. Purtroppo all’inizio le nostre autorità hanno preso sottogamba quanto avveniva in Cina, ritenendo poco probabile che l’epidemia arrivasse anche da noi. Purtroppo sappiamo come è andata a finire. Adesso non dobbiamo commettere, nuovamente, lo stesso errore. Abbiamo l’esperienza di chi ci è passato prima di noi e sta risolvendo il problema. In Cina, quotidianamente, disinfettano le strade e l’arredo urbano, per questo motivo riterrei utile che lo stesso fosse fatto anche a Ravenna. Non possiamo permetterci il lusso di rimanere passivi di fronte a quanto sta avvenendo, ogni azione può essere determinante a sconfiggere il morbo e quindi deve essere presa in considerazione e attuata".

Stessa richiesta arriva dai consiglieri di Fratelli d'Italia di Massa Lombarda Cesare Gaiani e Daniele Macagnino: "L’emergenza Coronavirus sta creando paura e sconcerto tra tutta la popolazione Italiana, che è sottoposta giustamente a particolari restrizioni di mobilità personale. Cosa possiamo fare di più oltre a rispettare la regola di “ stare in casa “? Le tv di tutto il mondo hanno trasmesso immagini dove si vedeva chiaramente che in molte città coinvolte dalla pandemia di Coronavirus si procedeva sanificando e disinfestando tutti i luoghi esterni, marciapiedi e strade con getti di una miscela sanificante tramite lance nebulizzatrici. Questo strumento sembra già essere partito in alcuni nostri comuni Italiani, uno tra tutti il comune di Codogno primo ad essere messo in quarantena. Invitiamo quindi il sindaco del comune di Daniele Bassi a valutare la possibilità, di mettere in campo questo ulteriore strumento straordinario di sanificazione delle strade cittadine al fine di garantire le migliori condizioni possibili di sicurezza e igiene sanitaria per combattere la diffusione del virus salvaguardando in tal modo sempre di più la salute pubblica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Dall'Antica Roma al terzo millennio: il mito eterno dei Lom a Merz

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento