L'idea della discoteca per affrontare l'estate: "Ci trasformiamo in un drive-in"

Con il perdurare dell'emergenza Coronavirus, è molto probabile che le discoteche della riviera romagnola resteranno chiuse ancora a lungo, nonostante l'estate sia ormai alle porte

Con il perdurare dell'emergenza Coronavirus, è molto probabile che le discoteche della riviera romagnola resteranno chiuse ancora a lungo, nonostante l'estate sia ormai alle porte. E così la discoteca "Indie" di Cervia ha pensato a un'idea per reinventare temporaneamente la propria attività

"Da un paio di settimane, guardando a quello che si muove nel mondo, ci siamo imbattuti nella notizia della "nuova vita" oltre oceano dei drive-in - spiegano i gestori del locale - E allora Drive-INdie! Il parcheggio grande ce l'abbiamo, anzi, ne abbiamo tre, potremmo farci tre "sale". Bravi tecnici a spasso ne conosciamo parecchi e con loro ci stiamo confrontando sulle attrezzature da utilizzare. Un palco dove ospitare qualche artista o band tra un film e l'altro lo potremmo montare in una giornata di lavoro. Abbiamo anche un chiosco della piadina all'interno del nostro locale, nel quale potremmo preparare piade, hamburger, hot-dog, magari in collaborazione con qualche attività del posto. In magazzino ci sono scorte di birra e coca cola a profusione. Le macchine del pop corn e dello zucchero filato le abbiamo sempre avute.Personale disponibile dovrebbe essercene a volontà, e anche qualche ragazza per le consegne di food&drink tra le macchine in bicicletta (con i pattini sul terriccio la vedo dura). Amici e gestori di cinema a cui chiedere qualche consulenza tecnica ne conosciamo fortunatamente e ci stiamo confrontanto".

drive-in-disco-indie-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'unico problema di quella che si propone come un'affascinante idea è, come sempre, quello economico: "Ora non ci rimane che approfondire un piano economico che sia sopportabile, almeno sopra lo zero - continuano i titolari delle Indie - Non ci interessa più di tanto fare vero business in questo momento, non è il nostro settore, sarebbe un ripiego temporaneo per dare un servizio e tenerci attivi. Le prime proiezioni di costi non sono troppo ottimistiche, sembra costosina la "baracca"... però se qualcuno ci vuol dare una mano e ha idee buone su come rendere sostenibile questa iniziativa, noi il nostro parcheggio e la buona volontà ce la mettiamo, sempre".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato nei boschi dopo tre giorni insieme al suo fedele cane: "Nelle ore più fredde ci scaldavamo vicini"

  • Troppi casi di Coronavirus nelle classi: chiude un'altra scuola

  • La giovane che sfida la crisi per realizzare il suo sogno: aprire un forno-cioccolateria

  • Violento tamponamento tra due camion in autostrada: traffico in tilt

  • Scoppia un focolaio di Coronavirus in casa di riposo: 50 contagi

  • Mucche picchiate con bastoni e chiavi inglesi: per l'allevatore 120 ore di lavori di pubblica utilità

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RavennaToday è in caricamento