menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, il vicesindaco Fusignani: "Indispensabile continuare a rispettare le misure di contenimento"

"La riduzione dei contagi e soprattutto il fatto che si stiano liberando posti nelle terapie intensive e negli ospedali fa finalmente intravedere la luce in fondo al tunnel", esordisce Fusignani

Nella prima giornata del fine settimana il vicesindaco Eugenio Fusignani, con delega alla Polizia Locale, richiama ancora una volta l’importanza di comportamenti corretti e rispettosi delle misure di contenimento e contrasto alla diffusione del Coronavirus da parte di tutti, confermando che la Polizia Locale e tutte le forze dell’ordine, sotto la regia della Prefettura, continuano a controllare capillarmente il territorio. "La riduzione dei contagi e soprattutto il fatto che si stiano liberando posti nelle terapie intensive e negli ospedali fa finalmente intravedere la luce in fondo al tunnel - esordisce Fusignani -. Ma si tratta di una luce ancora lontana; per questo è indispensabile continuare a rispettare alla lettera le misure di contenimento, per non vedere vanificati i risultati dei sacrifici che stiamo compiendo da più di un mese e in particolare quelli del lavoro dei medici, degli infermieri e di tutti gli operatori sanitari, encomiabili sia per l’impegno e la dedizione che per la qualità del loro operato. Tutte le attività che non sono strettamente indispensabili devono continuare a essere rimandate".

"Condivido totalmente le preoccupazioni delle associazioni di categoria e degli imprenditori - chiosa -. Al di là delle azioni che il Governo dovrà fare per sostenere concretamente le imprese e le famiglie, stiamo mettendo in campo tutti i ragionamenti possibili per interventi di sostegno a livello locale e vigilando sulle azioni della Regione e del Governo – ai quali, se necessario, chiederemo ulteriori passi - affinché possano integrarsi al meglio ed essere il più efficaci possibile. Ed è anche pensando alla necessaria ripresa delle attività economiche che dico che dobbiamo continuare a stare in casa e a rispettare le regole. Perché non ci potrà essere ripresa delle attività economiche se prima la situazione non sarà sotto controllo dal punto di vista sanitario e se oggi mollassimo la presa il rischio di tornare indietro sarebbe elevatissimo, con conseguenze assolutamente negative anche per le stesse attività economiche".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RavennaToday è in caricamento